Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



mercoledì 30 aprile 2014

Varie -65

Ieri ho fatto un giretto in fumetteria, ho preso il terzo numero di Saga e poca altra roba. In realtà cercavo anche un libro (questo), motivo per cui ho fatto un salto al Libraccio di fronte: il libro non c'era, in compenso ho preso "Il mondo così com'è" di Tiziano Scarpa e Massimo Giacon.
Dato che c'ero ho pensato di liberarmi di 7 dei numerosi libri che non leggerò (o rileggerò) mai, presi direttamente dalle librerie in casa e non dai sacchi in cui sono ammucchiati di solito; uno di questi era "Il maiale e il grattacielo" di Marco D'Eramo, che sul tram ho iniziato a legiucchiare. Alla fine ho cambiato idea e me lo sono tenuto (sigh!).

Il mondo così com'è - T. Scarpa e M. Giacon - Rizzoli Lizard
Mi piace molto questo formato, e il cofanetto è davvero bello

Un bel post di Giacomo Pueroni su correzioni e ritocchi (di una sua illustrazione) - più una gif finale!

Il concorso di fumetti organizzato da ilmiolibro.it e la Scuola Internazionale di Comics (iscrizione entro il 30 agosto); leggere bene il regolamento (come sempre).

Altro Tumbrl di anatomia molto utile ai disegnatori:  Artistic Anatomy

Da quando so che dovrò realizzare la copertina della storia che sto disegnando di Nathan Never (per questa collana) sto cercando di capire come usare al meglio il colore digitale (dritte e consigli sono ben accetti); qui un tutorial di K. Michael Russell alle prese con un Uomo Ragno, qui un post dettagliato (con link al video) di Paolo Rivera che colora un Iron Man (e no, non disegnerò Nathan "stile supereroi"!).
Entrambi usano Photoshop, io probabilmente userò Manga Studio 5, ma certi strumenti sono comuni o simili ai due programmi (ed è possibile che li usi entrambi, anche se ho un vecchissimo Photoshop CS2).

La Preistoria vista da dieci giovani artisti

Il quartiere della tipografia nella vecchia New York: Il mio quartiere ideale

E ora qualche notizia intorno al mondo degli EBOOK:

Anche in Italia arriva un primo tentativo di servizio di "ebook in abbonamento" tipo Spotify (ma senza la versione gratis): ci prova Laterza da giugno con un catalogo striminzito, dovrà ampliarlo di molto per sperare in un qualche interesse da parte dei lettori.
All'estero sono già attivi servizi simili, da poco si aggiunge anche la Spagna con Nubico.

Il crowdfunding ormai viene usato un po' dappertutto, la ricerca di nuove possibilità di raggiungere (o creare) un pubblico sta interessando sempre più anche il mondo dell'editoria digitale e cartacea.
Uno degli ultimi tentativi in questo senso vede la nascita di una piattaforma italiana, Bookabook, che per adesso ha presentato due libri da finanziare: uno di Lidia Ravera, l'altro del meno noto Claudio Giunta.
Per conoscere meglio il meccanismo ho scelto di contribuire con un minimo al progetto di Giunta dopo aver letto un'anteprima: questo mi dava diritto ad avere comunque l'ebook (a scelta tra i classici formati), mentre  chi contribuiva con più soldi avrebbe avuto in più dei gadget via via più corposi fino ad arrivare anche ad avere la copia cartacea. Alcune tappe del finanziamento "sbloccavano" parti del libro, fino al raggiungimento dello scopo finale, 4000 € (raggiunti da poco).

Ebook in abbonamento e crowfounding sono il futuro dell'ebook? Non lo so, per adesso mi sembrano tentativi ancora realizzati su basi molto fragili - specialmente qui in Italia; vedremo...

domenica 27 aprile 2014

Varie -64



lunedì 21 aprile 2014

Ultime letture a fumetti (e la ristampa di Ken Parker)


10 giorni fa una cara amica mi ha regalato "Nevermind" di Tuono Pettinato e "Hilda e il gigante di mezzanotte" di Luke Pearson - entrambi molto graditi; il primo racconta dell'infanzia di Kurt Cobain (che non mi ha sorpreso perché anni fa avevo letto una biografia), il secondo continua a raccontare le avventure un po' surreali e poetiche di Hilda dopo "Hilda e il troll".
L'altro albo a fumetti della foto è un fantasy di Andrea Tosto, "Antor" (AART Comics), che potrete trovare in fumetteria (specialmente la Supergulp di Milano-Navigli).


Da un paio di settimane è partita la nuova ristampa Mondadori di Ken Parker, ho preso il primo numero per vedere il tipo di edizione: volume per me un pochino più grande di quel che avrei gradito, carta bella ma che pure non amo particolarmente per il genere in bianco e nero.
Sotto a destra in foto potete vedere una delle ristampe che ho recuperato anni fa in un periodo in cui i primi numeri dell'edizione originale non si trovavano più (non a prezzi ragionevoli). Ero curiosa anche di vedere quali correzioni e cambiamenti avesse apportato Milazzo al disegno (e certo quello di queste prime storie è diverso da quello che poi diventerà poi il suo classico stile). Qualche esempio lo si può vedere nelle vignette sotto: a sinistra la vignetta tratta dalla "Collezione Serie Oro" del 1989, a destra quella della Mondadori (e scusate la pessima qualità).
Il primo numero presenta anche due "errori" di stampa (uno in copertina e uno a pag. 184), la Mondadori ha annunciato che "[...]Per rendere onore al personaggio ed ai suoi appassionati estimatori, abbiamo deciso di realizzare comunque una ristampa corretta del volume 1 che verrà allegato gratuitamente al penultimo volume della collana, così che tutti i nostri lettori possano giovarsi di questa nuova edizione nella sua massima integrità."
Un articolo su questa ristampa lo si può leggere sul blog di Lungo fucile, con relativi commenti.
Su Fumettologica invece altri particolari sulla revisione delle tavole, con relativi confronti.






I miei Ken Parker farebbero star male ogni collezionista: non posseggo tutti i 62 (o 63?) numeri della serie originale, me ne mancano 8, ma soprattutto li ho in almeno 3 edizioni differenti, tutte ristampe; però posseggo tutta la collezione di Ken Parker Magazine (credo).



sabato 19 aprile 2014

Varie -63


Sempre di corsa, ma ci sono notizie degne di segnalazione:

Legs Weaver in azione - particolare dalla storia di Nathan Never che sto disegnando - ©SBE


sabato 12 aprile 2014

Vecchi bozzetti di Capitan Miki


Tempo fa avevo nascosto in casa un HD esterno - l'avevo nascosto così bene che neanche ricordavo più di averlo né dove fosse; giorni fa l'ho ritrovato e spulciando tra i file ho recuperato le copie in bassa definizione di 4 bozzetti che feci per una delle ristampe di Capitan Miki - erano solo prove che dubitavo andassero bene (e infatti poi le copertine sono state realizzate dal grande Corrado Mastantuono - non c'era proprio gara...).
Da piccola oltre a Tex e Topolino leggevo volentieri anche Capitan Miki, il Grande Blek e il Comandante Mark, per cui è stato comunque divertente ritornare un po' a quei ricordi di bambina che amava il fumetto avventuroso e il genere western.
A proposito di western segnalo l'uscita di una nuova collana di libri ("West") dedicata al genere  da parte di Meridiano Zero: "Lo svelto e il morto" di Louis L'Amour è il primo titolo in catalogo.
Anche l'Editoriale Cosmo vara una collana di romanzi western - ma da edicola: il primo volume di Cosmo Serie Pocket si intitola "West Texas Kill" di JD Boggs.



L'anno di realizzazione di questi bozzetti non lo ricordo, probabilmente è il 2003 ma non ci giurerei (l'anno lo si vede nella data di modifica del file, che incongruamente segnala però la creazione nel 1980!)

giovedì 10 aprile 2014

Notizie fumettose e un avviso per tutti sulla sicurezza online


Prima l'avviso: molti avranno già sentito parlare di Heartbleed, la grave vulnerabilità che riguarderebbe i 2/3 dei siti web (e sì, anche quelli bancari). Password e informazioni negli ultimi mesi potrebbero essere stati acquisiti da "malintenzionati". L'unica cosa da fare quindi sarebbe quella di cambiare queste informazioni, specialmente le password, ma è inutile farlo prima che i vari siti web abbiano risolto il problema - bisogna attendere quindi le loro comunicazioni, e solo dopo cambiare la password.Tra ieri sera e stamattina ho ricevuto l'avviso da "Draft" e "Wunderlist" che loro hanno risolto e che potevo cambiare la password (ma sono servizi per me minori, il secondo praticamente non l'ho mai usato); Tumbrl ne ha dato notizia con un trafiletto minuscolo in capo alla Dashboard, stranamente non ho visto sul mio stream il solito post dello Staff con cui comunicano agli iscritti le novità - c'è la notizia qui, e mi sembra che non diano un'informazione precisa invitando genericamente le persone a cambiare le password su tutti i siti (non precisando di aspettare le comunicazioni di avvenute "riparazioni").
Qui Paolo Attivissimo dà qualche dritta in più, con l'indicazione di un paio di siti dove fare dei test (sembra che Blogger e Gmail  - insomma Google - siano a posto, e che quindi potrò cambiare la password; mi chiedo però perché ancora nessuna comunicazione dai big).
Qui altre indicazioni, in specie sui siti in cui sicuramente si devono cambiare le password e quelli che no.

Notizie fumettose:

Da diversi giorni è diventata ufficiale la notizia che Gipi con "Unastoria" farà parte della selezione per il Premio Strega. I commenti si dividono tra chi pensa che questa sia un'opportunità per la visibilità del fumetto e tra chi è scettico (come sempre d'altronde); qui una riflessione critica, mentre qui un'intervista a Gipi che fa capire un po' di cose - non solo sui pericoli del successo.

Fumettologica segnala un bel documentario della BBC sul disegnatore Frank Quitely - uno dei miei preferiti degli ultimi anni. Interessante notare come Quitely usi la Cintiq solo per la prima versione delle sue tavole a matita - versione disegnata in blu per non risultare in stampa; se ho capito bene poi se le stampa su carta abbastanza comune e vi disegna sopra le matite definitive (almeno in "All Star Superman" risulta essere inchiostrato da Jamie Grant che è anche il colorista, ma è possibile che vengano usate direttamente le matite di Quitely opportunamente "sistemate"?).

"Un weekend da lupi!" - una mostra di tavole originali di Lupo Alberto a Bergamo e un workshop gratuito di Giacomo Michelon sabato 12 aprile.

Segnalo il concorso dell'associazione PICNIC! - e relativo festival a Reggio Emilia - in cui bisogna disegnare 4 tavole e mandarle entro il 25 maggio: qui tutte le info.

Ho già menzionato qui il libro di David Michaelis su "Schulz e i Peanuts"; sempre su Fumettologica è possibile leggere un corposo estratto dal libro.

Sul sito di Luca Lorenzon "Che cosa sono le nuvole" un intrigante post su un soggetto ricorrente in diverse storie a fumetti - ma anche di come le variazioni sul tema e l'impronta personale possano differenziare (spesso, non sempre) i vari racconti.

L'app di Dragonero si aggiorna, diverse le novità.

Su Kinart il racconto di Antonio Sarchione di come è nata la sua copertina per il volume "Gold Rush" di Delcourt.

Sono usciti gli aggiornamenti di Manga Studio 5 e 5 EX (alla versione 5.0.4), non solo: da adesso è possibile acquistare e scaricare anche le versioni digitali dei programmi.



domenica 6 aprile 2014

Letture vacanziere e altro

Sabato è successa una cosa curiosa, sono andata a vedere il mio blog e ho constatato che il post di ricordo su Kurt Cobain e Nirvana non c'era più: l'avevo postato venerdì alle 21 e 30 (come fa fede la foto della mail che mi arriva ogni volta che pubblico un post). Su Blogger esisteva una bozza dello stesso post senza l'ultima frase e senza foto; l'ho completato, corretto, e l'ho ripostato: ad altri è mai successo qualcosa di simile?
Non so se la cosa è collegata, ma stranamente sabato alla fine ho avuto il record di visite giornaliere, quasi 900 (a fronte di una media sui 200/250, che però cala molto di solito nel fine settimana), di cui 3/4 dagli Stati Uniti.


Tempi duri per gli appassionati di telefilm sottotitolati (diciamo così): da qualche giorno dovrebbero essere entrate in vigore leggi più punitive nei confronti dei siti che violano il diritto d'autore - sarà un caso ma c'è una notizia che riguarda  quello che si condivide tramite Dropbox, e non solo: ho un qualche sospetto sul perché una mia cartella su Instapaper denominata "video" sia l'unica in manutenzione (tra almeno una ventina) da almeno 4 giorni e praticamente irraggiungibile (cartella che tra l'altro contiene per la maggior parte link a video su Youtube e altri siti normali; per recuperare i link in essa contenuti mi è bastato però andare a scaricare un backup generale di Instapaper, il percorso è quello indicato nella foto).
Sul mio blog su Tumbrl mi chiedevo quando sarebbe stato disponibile un servizio online che mi permettesse di accedere a pagamento alle serie americane e inglesi che vorrei vedere, magari con i sottotitoli; qualcosa si sta muovendo ma siamo ancora lontani dalle abitudini di molti appassionati del genere (ci prova Sky con "Serie TV", ma non ho capito se siano vedibili in originale con sottotitoli e con quale ritardo siano trasmesse rispetto agli USA e UK).


Mentre ero in "vacanza" dai miei genitori sono riuscita a leggere solo un libro e ad andare avanti con un altro paio; il libro è "Manuale di lettering" di Marco Ficarra, consigliabile a tutti quelli che lavorano in ambito fumettistico (quante volte vedo fumetti autoprodotti penalizzati da un pessimo lettering e una pessima disposizione dei balloon...). Qui potete leggere le prime 20 pagine in cui potete scorrere anche l'indice, ci si potrà rendere conto della completezza del manuale, pieno di consigli utili (in fondo anche due interviste a Francesca Biasetton e Andrea Accardiinteressante specie quest'ultima, dove il fumettista racconta la vita abbastanza dura dei letteristi prima dell'avvento dell'uso dei computer).
"On writing" di Stephen King l'avevo a casa da diverso tempo, e chissà perché m'è venuto voglia di leggerlo adesso (a scapito di altri libri già iniziati). Non l'ho ancora finito, confesso che mi piacciono le parti più strettamente autobiografiche che quelle di consigli agli aspiranti scrittori - ma penso sia comprensibile.
Altro libro (in ebook) che ho iniziato da poco è "L'età dell'estremismo" di Marco Belpoliti, di cui posto un estratto dalla prefazione. Per adesso ho affrontato solo i primi capitoli  (brevi) dove si accumulano episodi e notizie abbastanza note - poche riflessioni, come anche già preannunciato nella prefazione, ma una panoramica che prenderà forma probabilmente andando avanti nel libro. Quello che più mi aveva interessato era anche l'uso di uno strumento esterno come il blog dove postare foto dei libri usati come bibliografia - molti di questi libri sembrano interessanti (su qualcuno ai tempi ci avevo anche messo l'occhio senza poterli comprare).

Da: "L'età dell'estremismo" di Marco Belpoliti - Guanda editore


sabato 5 aprile 2014

Una musicassetta di vent'anni fa

Vent'anni fa moriva Kurt Cobain - anniversario ricordato da molti, ma tutto sommato non ho
ancora visto grandi commemorazioni in giro.
Un mio ricordo dei Nirvana si può leggere qui (con breve resoconto dei due concerti che vidi - uno nel 1991 e uno nel 1994, due mesi prima della morte di Cobain).
La musicassetta che ho consumato durante il mio primo periodo milanese è quella che si vede nella foto - sul retro sono stati registrati i Thin White Rope, di cui ricordo niente.
E grazie ancora a M.P., la mia dispensatrice di musicassette a cavallo tra anni ottanta e novanta.
[post che ha preso spunto da qui]

giovedì 3 aprile 2014

Varie -62