Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



domenica 3 giugno 2012

Un'iniziativa pro-terremotati, fumetti, e notizie varie

Aggiornamento al 5 giugno: tavola venduta! 
Segnalo qui l'idea di Laura Scarpa lanciata attraverso l'associazione ComicOut: disegnatori che mettono in vendita tavole e illustrazioni il cui ricavato va versato alla Regione Emilia-Romagna (qui tutte le info per effettuare il bonifico).
Credo non sia l'unica iniziativa di questo genere, da parte mia pur diffidando di questi canali di raccolta fondi (che non si sa mai quando e se arrivano a chi ha bisogno subito) metto a disposizione una tavola che però non posso spedire via posta, per cui l'offerta è rivolta a chi abita a Milano o si trova a passare di qua in qualche modo (la tavola appartiene al n. 177 di Nathan Never, "Il circo bianco", sceneggiatura di Stefano Vietti, febbraio 2006, e si trova a pagina 60 dell'albo; l’originale è su un foglio A3 Fabriano 4 semiruvido, la gabbia è 25,5 x 36 cm, tecnica inchiostro e pennarelli).
Chi vuole e può segnali la scelta di questa mia tavola (o di quelle presentate sul sito di ComicOut) alla mail redazione(at)scuoladifumetto.com, dopo effettui il versamento di 100 € tramite bonifico, infine  faccia copia della ricevuta  mandandola al medesimo indirizzo mail [AGGIORNAMENTO: tavola venduta!]

A proposito del terremoto in Emilia segnalo diversi link che spiegano con chiarezza storia, origine, particolarità di questa serie di scosse e anche del fenomeno del riaffiorare del fango (particolarmente interessante ad esempio la storia dei terremoti di Ferrara del 1570/74): innanzitutto la precisazione dell'INGV a proposito di mappe sismiche e normative; una spiegazione di cosa è il fenomeno della liquefazione del terreno; una spiegazione di cosa è un terremoto - che un ripasso fa sempre bene; spiegazione di cosa è il famigerato "fracking" e del perché non c'entra niente col terremoto in Emilia (anche perché non è mai stato usato).
Ottime anche le due puntate di Radio3 Scienza che parlano dell'argomento, qui il link a una puntata, qui all'altra.
Nelle zone terremotate i cani sono stati molto utili per le ricerche delle persone intrappolate sotto le macerie; a proposito di animali per chi è interessato anche alle sorti di quelli dispersi o dei padroni sfollati e bisognosi di articoli par animali in questo articolo ci sono tutti i riferimenti per poter dare un aiuto. Sul sito de La Repubblica le foto di cuccioli nati nel giorno del terremoto del 20 e il salvataggio di una volpe trovata sotto le macerie di un fienile.

Passo all'argomento fumetti: Luigi Bicco riesce sempre a leggermi nella mente e quindi rimando a un suo post dove passa in rassegna alcune recenti uscite di fumetti; da parte mia sottolineo un Leo Ortolani in gran forma con la sua trilogia-parodia di Harry Potter (la serie di Rat-Man nel corso degli anni per forza di cose ha avuto alti e bassi - pochi questi ultimi), ho vissuto diversi momenti di ilarità che non mi sono usuali.
Segnalo i bellissimi disegni per un nuovo progetto di Lorenzo De Felici: ma quanto è bravo?
Si avvicinano le date dell'uscita del famigerato "prequel" di Watchmen: nel frattempo è stata messa in vendita in formato digitale l'originale opera di Alan Moore e Dave Gibbons (12 fascicoli da 1,99 $ l'uno).
Comicsblog segnala tre video in motion-comic di Hellboy: questo tipo di "animazione" effettuata tutta tramite i disegni delle vignette può anche non piacere, ma in questo caso ha un non so che di affascinante...almeno credo.
Del fumetto "The Walking Dead" ho letto solo il primo episodio, non mi è sembrato male ma il genere zombie non mi affascina molto e se non c'è qualcosa di particolare nella storia non credo andrò mai avanti a leggere l'opera in questione; né mi ha aiutato vedere le prime 3 puntate del telefilm, che a parte l'aver azzeccato il protagonista mi è sembrato scontato e realizzato senza una regia o una fotografia degne di nota (unico motivo per cui avrei potuto dare una chance al telefilm). Comunque volevo solo linkare un post di House of Mistery dove ci sono tre copertine di tre disegnatori diversi per festeggiare il 100° numero della serie, di cui la più bella senza dubbio è quella di Frank Quitely.

Argomento ebook: Mondadori senza neanche tanta pubblicità (tanto sono ebook, no?...) ha iniziato a pubblicare in digitale gli Urania, i Segretissimo, i Gialli (con DRM naturalmente). Non esiste ancora un sito con i cataloghi in questione (pare saranno allestiti entro fine anno), per cui se volete cercare i titoli nelle varie librerie online o dovete già conoscere  i libri o cercare le categorie a cui siete interessati.
Su Bookrepublic ad esempio per sapere quali Urania sono in vendita bisogna digitare "Urania" nella casella di ricerca, poi in mezzo a diversi altri libri (che non so perché appaiono) troverete questo libro, per adesso l'unico,  e questo. Di Segretissimo invece ce ne sono già diversi.
A proposito di DRM per chi usava Calibre (e determinati plugin) per farsi delle copie di backup personali è un brutto momento: con gli ultimi aggiornamenti questi plugin non funzionano più. E niente, ciccia.





9 commenti:

  1. Allora.
    Già si dice che la fantascienza è di nicchia... loro non si fanno neppure pubblicità... li castrano con drm...
    Poi se non vendono niente la colpa è degli italiani che non vogliono leggere o che sono refrattari alle nuove tecnologie, vero? Oppure daranno la colpa alla pirateria, ovviamente.
    Chi è il genio del marketing che lavora dietro a questo progetto?
    LOL.

    Ps: scusa se ultimamente sono un po' acido

    RispondiElimina
  2. Sì, sembra proprio che non vogliano venderli i libri - peggio per loro mi verrebbe da dire...Tuttavia non dispero che le cose cambino prima o poi, i lettori che hanno voglia di pagare devono essere messi in grado di farlo nel modo migliore, e devono essere trattati bene.

    RispondiElimina
  3. Ciao, Patrizia. Ti ho scoperta via Google+. Io mi occupo di comunicazione e didattica della Scienza, ma amo svisceratamente ogni forma di Arte.

    Grazie del link a due miei articoli sul terremoto:)

    Annarita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annarita, io invece oltre ai fumetti amo tanto la scienza e seguo molti blog di divulgazione come quelli per cui scrivi: è importante conoscere il mondo in cui viviamo anche per prendere decisioni fondamentali per il nostro futuro. Penso che in Italia ci sia poca cultura scientifica, è una cosa molto triste a mio vedere; è pure vero che ci sono poi le famose "eccellenze", e so bene che abbiamo fior fiore di scienziati in tutti i campi, tuttavia sarebbe bene che il livello medio delle persone comuni fosse un po' più alto.
      Buon lavoro allora!

      Elimina
    2. Patrizia, sono perfettamente d'accordo con te. E' triste ammetterlo, ma il livello culturale scientifico dell'italiano medio è scarso...a cominciare dall'alunno medio.
      Non a caso le prove internazionali del tipo OCSE-PISA vedono i nostri 14/15enni nelle ultime posizioni.
      Il discorso è lungo e parte da lontano. Benedetto Croce non è estraneo alla mancanza di una vera cultura scientifica in Italia.

      Buon lavoro anche a te!

      Elimina
  4. Ma che fighi gli animation comics di Hellboy O__O
    Ma anche la tua tavola in vendita... brava Patrizia!

    RispondiElimina
  5. Ciao, ho scoperto NN da poco benchè la mia età...complimenti per il blog e per i disegni.

    RispondiElimina
  6. Grazie Stefano, e per l'età non ti preoccupare, secondo me i fumetti di qualsiasi genere possono essere letti da 1 a 99 anni, non ci sono ( o dovrebbero essere) paletti!

    RispondiElimina