Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



giovedì 6 agosto 2015

Post estivo

Post estivo, ovvero un po' confusionario - il grande caldo persistente ha scombussolato un po' i miei ritmi e devo dire ha influito anche sull'umore e la voglia di fare certe cose.

Innanzitutto un aggiornamento per chi ha letto sul mio blog l'ultimo post a proposito della vicenda del fumettista Luca Vanzella e del marito argentino: per adesso Roberto Ruager potrà rimanere in Italia.

Su Facebook è arrivata anche la pagina ufficiale di Nathan Never gestita dalla Sergio Bonelli Editore; eventuali anticipazioni, disegni o bozzetti della storia che sto disegnando saranno pubblicate lì, e non più sul mio blog (con la storia sto andando avanti un po' lentamente sia per impegni personali sia perchè il caldo mi sta stancando molto).

Ho anche diversi articoli da consigliare (con argomenti vari - scienza, vita digitale, storia, foto, ecc.) ma credo li riunirò in un altro post.


Per chi non segue il mio Tumbrl "Fumetti senza fine" (o il mio account su Facebook): il disegno qui riprodotto fa parte di una serie di studi su un progetto di fumetto (per adesso davvero in alto mare) di cui ho iniziato a parlare qui (dentro ci sono altri link verso altri disegni su Tumbrl). Come scritto più recentemente su quel blog credo che potrei cambiare il titolo, e il filo rosso della storia - che se veramente riuscissi a metterla giù dovrebbe essere lunga diverse decine di pagine.
Per adesso ci sono flash, immagini, piccole sequenze, e una sottile profonda urgenza, e disagio, e incertezza su dove andrò a finire. Il poco tempo non aiuta, neanche l'umore altalenante.

Buona estate, spero la passiate meglio di me!



3 commenti:

  1. Mi spiace che quest'estate per te sia un po' pesante. In effetti anch'io sto soffrendo tanto il caldo.

    Grazie della bella notizia su Roberto Ruager! :D

    RispondiElimina
  2. Umore Altalenante sarebbe un buon titolo x una miniserie SBEllica di sci-fi classica in cui si ipotizza che in un futuro prossimo le promesse di riduzione delle emissioni ed il contenimento dell'aumento della temperatura a due/tre gradi sono state rubricate ormai come lacrime nella pioggia di un replicante che affida la sua anima ad una colomba che vola alta nella pioggia sporca e battente della tropicalizzazione planetaria. Kyoto Scott è uno studioso della opera di Orwell che si sta progressivamente dissociando dalla realtà uggiosa in cui vive e si perde in un frame ipnagogico di 1984 in cui apre una dietro l'altra tutta una serie di rooms 101 e scopre tutta una serie di altroquando sci-fi in cui , per esempio, Musone Never visita ossessivamente le colonie extramondo alla ricerca del suo perduto amor Mentone Sigmund, o Mister NOwhere, sciamano con la consistenza di ologramma, cerca di scongiurare l'Amazzonia Globale nei gg pari e la scomparsa del Polmone Verde in quelli dispari o la storia della Setta del Vecchio Cammello che, in catacombe hi-tech, consuma bistecche alte tre ditta ed affogate nelle patatine fritte, opponendosi alla civiltà della Stella di Vega che prescive solo l'assunzione del radicchio e della carruba.
    Sei numeri a centoventi paginette in b/n.
    Buona estate a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io una tua miniserie vorrei davvero leggerla, un giorno!

      Elimina