Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



lunedì 14 gennaio 2013

Varie -36

Varie di fumetti:
Kristal, la piccola vedetta lombarda

  • il 17 gennaio a Venezia ci sarà un  grande incontro per presentare il libro di Laura Scarpa "Hugo Pratt - Le lezioni perdute", saranno presenti il giornalista Piero Zanotto, e poi Alberto Ongaro, Ivo Pavone, Stelio Fenzo, Lele Vianello, Guido Fuga.
  • Giorgio Pezzin lancia l'idea di un'Isola delle Storie dove poter fare approdare  fumettisti di ogni genere: l'unione fa la forza, specialmente in questi tempi difficili, sia per la crisi (di mercato e forse di idee) sia per i cambiamenti tecnologici in atto (che Giorgio segue con attenzione - qui la app che raccoglie i sui lavori convertiti in digitale, mentre qui potete trovare le sue opere anche in pdf o in epub senza passare per i device di Apple); poi ringrazio Giorgio per il lusinghiero post che parla del mio blog.
  •  Grégory Panaccione lo conosciamo in Italia grazie ad Animals, ma lavora soprattutto per il mercato francese - peccato, perché è bravissimo: qui in anteprima 30 tavole del suo prossimo albo, che non so se verrà pubblicato anche in Italia.
  • Giuseppe Palumbo ha disegnato diversi speciali per Diabolik, adesso esordisce per la prima volta anche nella serie regolare (e ne disegna una parte, un lungo flashback se non sbaglio).
  • illustrAutori parla dell'illustratrice Francesca Capellini, che conoscevo poco, e scopro così questa bella intervista.
  • Iniziano già a trovarsi in rete i primi tutorial su Manga Studio 5: meglio trovarsi preparati quando uscirà in estate il programma completo.
  • Fumettologicamente ci mostra il trailer del nuovo cortometraggio di Katsuhiro Otomo, Combustible.
E semplicemente varie:

  • Subito dopo aver scritto il mio precedente post sulle letture indiane mi sono imbattuta in questo blog: British Asian Mom, che oltre ad affrontare i temi generali dell'identità "British Asian" si sofferma sulle recenti vicende dello stupro della ragazza in India.
  • Non esistono solo i canili, ma anche i gattili: a Milano il Parco Canile ha prodotto un video per far conoscere la possibilità delle adozioni di gatti, che lì da loro sono circa 150. E ricordate anche che adesso è più facile viaggiare con i propri animali dalla Francia alla Gran Bretagna, e viceversa.
  • Un consiglio per un blog culturale che mi sembra interessante, 404: File Not Found.
  • La storia di Peter Linneroth, psicologo militare che si è ucciso dopo aver curato per anni soldati traumatizzati dalla guerra.
  • Un lungo ma interessante post di Jumpinshark che analizza il lavoro di Google Traduttore alle prese con "La pioggia nel pineto" di D'Annunzio.
  • Non ho idea se andrò a vedere "Cloud Atlas" (ma credo di no, se non altro perché non riesco proprio ad andare al cinema, l'ultima volta è stato un anno fa, credo), però questo articolo di Leonardo Tondelli mi ha perlomeno incuriosito (e devo ancora capire il significato di questa frase: "In certi momenti guardare Cloud Atlas è come sfogliare in piedi un fumetto in libreria: se non vi è mai capitato, forse è meglio che giriate alla larga").
  • Attivissimo parla della petizione alla Casa Bianca sulla Morte Nera, sottolineandone tutte le citazioni (e l'ironia); il Corriere sorvola sull'ironia e riporta la notizia come fosse una cosa normale.
  • Per disegnatori e possibili daltonici: Masayume consiglia questa specie di gioco/training (anche online) per mettere alla prova la nostra sensibilità ai colori.

4 commenti:

  1. Grazie, Pat... quell'intervista è davvero particolare!

    RispondiElimina
  2. La miseria quanta roba da guardare. Mi sa che devo tornare poi con calma :D

    Però ti dico subito che la storia della notizia della Morte Nera ripresa dal Corriere seriamente, non ha eguali.

    Gregory Panaccione lo leggevo su Animals. Bravissimo. E il trailer del nuovo film di Otomo l'ho visto qualche giorno fa. Che dire? Sembra una bella roba, no?

    RispondiElimina
  3. Il trailer di Otomo è molto intrigante, sì, soprattutto perché il genere è totalmente diverso dal suo solito, sono davvero curiosa...

    RispondiElimina