Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



sabato 18 maggio 2013

Sceneggiatura e disegno: un piccolo problema risolto

Ogni tanto mi si chiedono più post sul "dietro le quinte" del mio lavoro, oggi ne presento uno.
Sto disegnando un gigante di Nathan Never che uscirà nel 2015, scritto da Giovanni Eccher; sono arrivata a finire le prime 14 tavole, di altre 3 ho terminato le matite. Eccher ha già terminato tutta la storia, per cui io ho l'intera sceneggiatura di 220 tavole.
Si è deciso solo da poco di inserire il titolo a tavola 13, che è ideale perché presenta uno stacco rispetto alla tavola precedente; il titolo (che sarà creato e inserito dal letterista) deve stare all'interno di una grossa vignetta, di solito una panoramica o comunque una vignetta che presenta un ampio spazio libero.
Sotto potete vedere la sceneggiatura originale dove nella prima vignetta c'è una panoramica del palazzo dell'Agenzia Alfa, solo che la vignetta non è solitaria su una striscia, e a me occorreva molto più spazio per il titolo (la sceneggiatura  della tavola 13 consiste nelle classiche 3 strisce con 2 vignette sopra, vignettona centrale e altre 2 vignette sotto).


Poco male - penserete -, basta cancellare la vignetta 2 e inserire quel dialogo nella prima vignetta: no, non si può fare perché non si capirebbe bene chi parla con chi (si vedrà successivamente che nella stanza i protagonisti sono 3, oltre ad Herbert e Solomon c'è anche Elania Elmore).


Cambiamento nell'ultima striscia 
Bene, allora si sposta il dialogo della vign. 2 nella vignettona centrale con il totalino (che poi è la soluzione che si è adottata), Solomon parla per primo ed Herbert gli risponde, così ho costruito l'ambiente in maniera che Solomon stia sulla sinistra ed Herbert sulla destra (i balloon devono essere inseriti facilmente secondo l'ordine di lettura), con l'orologio nella parete laterale ben visibile da tutti.
Poi però leggendo la sceneggiatura della tavola 14 mi sono imbattuta nella vignetta 5, dove Herbert deve indicare l'orologio e parla per primo; data la planimetria della stanza mi era davvero difficile creare un'inquadratura dove si vedesse lui alla sinistra ed Elania sulla destra, per poter mettere i balloon nell'ordine giusto. Se non ci fosse stato il problema dell'inserire il titolo con la cancellazione della vignetta 2 avrei potuto ribaltare la vignettona con il totalino cambiando così le posizioni dei protagonisti.

Ipotesi vignetta ribaltata
A questo punto ho pensato di risolvere il problema creando una nuova vignetta nella tavola 14, subito dopo la vignetta 5: ho diviso il dialogo e anche i protagonisti. Antonio Serra (il supervisore della storia) e Giovanni Eccher erano d'accordo, così sono andata avanti.



Allego le stesse tavole inchiostrate (nella 13 inchiostrata manca la vignetta con il palazzo Alfa che ancora non ho terminato); notare le differenza tra le matite e la tavola finita, dove ho potuto sistemare un po' di cose (compreso il capoccione di Herbert nella tavola 14).
Non escludo altri cambiamenti nel disegno, ma quelli potrete notarli solo dopo la pubblicazione del gigante a febbraio 2015.

3 commenti:

  1. Vai. Aspettiamo il Nathan Neverone ... che poi a me piacciono molto e il formato giocac una sua parte, infatti mi piace quando i disegni respirano e si può stare tanto sulla pagina per gustarsi meglio i dettagli che secondo me negli appassionati di fantascienza sono una parte essenziale del divertimento.

    RispondiElimina