Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



martedì 9 settembre 2014

Passeggiata al Naviglio con Kristal


Da casa mia il Naviglio Grande non dista molto, ma per fare la lunga passeggiata bisogna avere ginocchia sane (che non ho) e tempo, così di solito vado sempre col tram, l'autobus o la metro (ben 3 scelte!).
Questa volta volevo portarci Kristal, ma c'era un problema: la cagnolina ha il terrore dei tram o di qualsiasi mezzo pubblico.
Quindi ho preso l'auto, che di giorno non uso mai per andare "in città", sperando di trovare un parcheggio a pagamento nei dintorni dei Navigli - che ci sono, eh, non molti, ma ci sono (quasi tutti i posti sono riservati ai residenti).
Per pagare la sosta esistono diversi mezzi, nessuno comodo per chi utilizza il parcheggio a pagamento molto raramente, come me. Mi ricordavo che il Bar/Tabacchi vicino casa non vendeva i Gratta e Sosta, così ho cercato una possibilità di pagare la sosta online, ma c'è solo l'opzione tipo ricarica da 20 € in su, se non sbaglio - comunque improponibile per me.
Esistono anche i Parcometri, si possono individuare tramite una cartina dell'Atm, ma guarda caso nella zona in cui dovevo andare non ce n'è uno, e in generale direi che a Milano sono disposti a caso, ammucchiati in certi quartieri e inesistenti in altri.

Andando da casa mia alla zona Navigli non ho avuto modo di fermarmi davanti ad altri Bar/Tabacchi, essendo quasi impossibile accostarsi con l'auto in strade molto trafficate; così ho seguito i segnali che indicavano un Parcheggio - immaginavo tipo garage, o comunque custodito.
La zona intorno a Via Magolfa è stata interessata dalla costruzione di nuovi (e immagino costosi) appartamenti, compresi alcuni parcheggi sotterranei;  uno di questi è quello dove sono capitata io, con accesso tramite biglietteria automatica.
La mattina di un giorno feriale qualsiasi non sembra esserci quasi nessuno in questo parcheggio, immagino che la sera e il fine settimana sia diverso; forse di giorno potrebbe essere un parcheggio più frequentato non fosse che costa 2 € l'ora (e le frazioni non vengono conteggiate in proporzione). Io per essere stata lì un'ora e 8 minuti ho pagato 4 €, e non ho neanche trovato quello che cercavo!

La mia meta era Supergulp, dove volevo comprare "La vita inattesa" (ne ho parlato qui); ho dimenticato però che lì i volumi Rizzoli Lizard  arrivano varie settimane dopo l'uscita (se arrivano).
Mi sono diretta quindi al Libraccio, che è una libreria; anche lì niente, addirittura il libro non risultava in catalogo, nulla (eppure dovrebbe essere uscito il 3 settembre - o no?; in ogni caso quella è la data annunciata).
Abbiamo allora fatto un giro per vedere lo stato dei lavori a Piazza XXIV Maggio e alla Darsena (legati al prossimo Expò), ma non ho potuto vedere granché, mi sembra che siano allo stesso punto del mese scorso, boh.
Kristal intanto ha abbaiato a tutti - dico tutti - i cani che abbiamo incrociato, era un po' agitata come le succede quando si va in posti nuovi.
Tornate a casa ho provato a fare una ricerca online e risulta che "La vita inattesa" è disponibile su tutti gli Store, su IBS arriva dopo 3 giorni a casa, su Amazon volendo anche dopo uno, ma la cosa buffa è stata vedere la diversità della disponibilità in digitale (a questo punto ci faccio un pensiero, non credo uscirò ancora in settimana per andare in giro per librerie): su Amazon lo si trova solo in formato per Kindle  - e vabbè, si sa, su Bookrepublic.it c'è sia in formato epub che in PDF (ma non funziona la ricerca per titolo, io l'ho trovato solo cercando la casa editrice), su IBS idem, su Ultima Books invece c'è solo in PDF, non so perchè.
Peccato che il volume sia in epub che in PDF  sia dotato di DRM, quindi non so che fare...
Quando si parla delle librerie che chiudono, delle loro difficoltà, ecc., vogliamo anche parlare della difficoltà dei lettori a trovare i libri? Io non so se i problemi siano degli editori, della distribuzione, dei negozi,  non è facile per nessuno immagino - ma chi si stufa compra online e buonanotte.



Nessun commento:

Posta un commento