Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



martedì 6 dicembre 2011

Cani, umani ed escrementi

Non leggere se si è un po' schifiltosi, il post tratta esclusivamente del tema...cacca!

Come persona che ha in casa un cane  e che per forza di cose deve gestire le sue necessità corporali mi ritrovo ad essere spesso accomunata - nell'immaginario dell'uomo comune - agli incivili padroni di cani che lasciano in giro la loro pupù, insozzando marciapiedi, strade, prati ( perché anche il prato è uno spazio pubblico frequentato da persone, spesso bambini).
Il cane è innocente, il padrone no. Mi piacerebbe poi sapere quanto questi padroni-di-cane-che-non-raccolgono-le-cacche siano felici di pestare le altrui deiezioni, o quelle del proprio cane! In alcuni marciapiedi la densità di escrementi è così alta che non si può non pestarne una, prima o poi.
Esistono come si sa bustine apposite, anche palette per i più schifiltosi: è un compito spiacevole ma bisogna farlo, per gli altri e per noi stessi (l'altro ieri ho dovuto raccogliere per forza la cacca di un altro cane, il simpatico padrone l'aveva lasciata ben in vista su uno stretto corridoio di un marciapiede, proprio al centro: era questione di minuti e sicuramente sarebbe stata pestata rendendo uno schifo tutto quel tratto lì).
Un grande problema è certo rappresentato dai vecchietti che vanno in giro con il cane; posso capire la difficoltà di inchinarsi per effettuare l'operazione di raccolta (in alcuni casi, eh, in altri i vecchietti sono abbastanza in forma per poterlo fare). Il brutto invece è vedere persone di mezza età o giovani che se ne fregano di lasciare in giro questi escrementi.
Alcuni padroni di cane che raccolgono normalmente gli escrementi lasciati sul marciapiede pensano che vada bene lasciare quelli depositati nei prati: sbagliato! Schiacciare cacche nei prati è altrettanto brutto che schiacciarle sui marciapiedi; è inverno, c'è fango, pioggia, neve? Ci si attrezza - se si ha un cane bisogna essere pronti ad ogni evenienza.
Il mio cane non ama i marciapiedi - se proprio non incontra del terreno o dell'erba preferisce scendere dal marciapiede e farla sull'asfalto - non chiedetemi perché! Naturalmente io la raccolgo con l'apposito sacchettino, ma certe volte - come dire - si rischia di lasciare qualche traccia, e a me questa cosa dà fastidio. Nel disegno che ho realizzato si vede il metodo che ho adottato da ormai molto tempo: quando il cane inizia i suoi caratteristici movimenti pre-cacca (su Youtube si può trovare qualche simpatico esempio di "poo poo dance") tiro fuori un foglio di simil Scottex (deve essere abbastanza robusto, oppure si possono usare due fogli sovrapposti) e con destrezza lo posiziono sotto il didietro dell'animale (questa tecnica può essere usata anche nei prati che abbiano un'erba non troppo alta); dopodiché prendo i quattro angoli e li unisco a creare un sacchetto, che poi provvedo a buttare nei cestini dopo averlo ben stretto in alto.
Per i possessori di cani di grossa taglia consiglio dei fogli di giornale, mentre per i piccoli cani, peggio se pelosi, l'operazione è pressoché impossibile.
Pensando alle quantità di escrementi canino che in effetti vengono prodotti nelle città tutti i giorni non sarebbe male adottare i macchinari che ci sono nel Massachusetts: forse qualche cittadino in più (forse eh) sarebbe invogliato a non lasciare per terra delle possibili fonti di energia.

12 commenti:

  1. anchio uso la tecnica che hai rappresentato, sia col mio shitzu(a pelo lungo)sia col mio bassotto, sono d'accordo con tutto quello che hai scritto la penso anch'io così, ogni volta che raccolgo i bisognino dei miei cani la gente mi fa i complimenti come se fossi un eroina, è un azione semplice ma difficile da far entrare nel cervello di certa gente!

    RispondiElimina
  2. "è un compito spiacevole ma bisogna farlo"

    Non direi, ammetto di provare unA certa soddisfazione nel raccogliere le deiezioni della mia bimbina!

    La mia bimbina è questa dolcezza qui:
    http://3.bp.blogspot.com/_lAa6PnsvuCg/TTVWfLfA4YI/AAAAAAAABV8/jom37SpHxjg/s1600/5.jpg

    E poi, se il cane caga vuol dire che è in salute e il padrone dovrebbe esserne contento!

    FATE COME SI RACCOMANDA NEL POST...RACCOGLIETE LA CACCA DEI VOSTRI PICCOLI AMICI!!!

    RispondiElimina
  3. Brava Rosa!
    Fumettista Esplosivo la tua cagnolina è bellissima! In quanto all'essere contenti di raccogliere la cacca dei propri cani: dipende, penso anche a quelli che posseggono cani di grossa taglia dalla produzione escrementizia notevole - non dev'essere facile andare in giro con i sacconi di cacca, specialmente se vicino non si hanno dei cestini!

    RispondiElimina
  4. @ Patrizia Mandanici:
    In effetti non penso al fatto che non tutti i cani fanno la cacca rosa come quella di Arale...

    http://sp3.fotolog.com/photo/51/13/120/silvietta_anna/1238183781194_f.jpg

    ... prerogativa, invece, della mia piccola Pilla!^^

    RispondiElimina
  5. Pilla/Arale si dimostra sempre più interessante!

    RispondiElimina
  6. giusto oggi c'era uno, un cane dico, che stava scagazzando davanti al portone di casa di mia madre, il padrone lì di fianco che lo osservava con tanto amore. Alla fine il cane non ha scagazzato perché il rombo assordante del mio kymco lo ha distratto. Comunque, mentre lasciavo le briglie del mio potente 125cc, mi chiedevo se il mio dovere di cittadino sarebbe stato quello di intervenire contestando al padrone la sua mancanza di civiltà (era privo di strumentazione atta a nettare il marciapiede). Mi sono risposto in modo ambiguo. Da una parte mi sono detto di sì, dall'altra mi sono detto che non ne ho l'autorità (legale, morale ce l'ho sicuramente) e nemmeno il diritto. Probabilmente egli penserebbe che sono un rompicoglioni e la mia entrata in scena non sortirebbe alcun risultato. Che fare? Chiamare i vigili? Come dicevo, mi sono dato una risposta ambigua, non so...

    RispondiElimina
  7. Disma, in quanto fruitore dello spazio pubblico allo stesso titolo del padrone del cane in teoria avresti tutto il diritto perlomeno di fare un'osservazione - tipo: "non sarebbe più igienico raccogliere le deiezioni del suo cane?" Credo che al 90% ti risponderebbero male o con indifferenza, al peggio ti menano. Nel mio quartiere ad esempio non mi azzardo a litigare con i scagazzatori umani perché c'è un'alta probabilità che mi ritrovi davanti gente dall'irritazione facile o dalla fedina poco pulita...

    RispondiElimina
  8. Se non erro, la gag dello scivolone su una buccia di banana metaforizzerebbe quello su una cacca di cane.

    (leggermente off-topic, ma mi è venuto in mente leggendo il post)

    RispondiElimina
  9. brava, brava, brava, fossero tutti come te vivremmo in un mondo migliore. Certa gente... cattiva cattiva cattiva. Per fortuna ci sei tu esempio di purezza e rettitudine. Archetipo di onestà e purezza. La mia ammirazione per te è radicale.

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. Franco come mai hai tolto il commento? Segnalavi un prodotto interessante, certamente a tema con il post. Se vuoi postalo di nuovo.

    RispondiElimina
  12. Scusa,rileggendo il mio testo e vedendo le date ho pensato di essere fuori luogo,,,meglio così comunque,a volte la discrezione..Grazie per "prodotto interessante",lo penso anche io e voglio impegnarmi per promuoverlo e ricavarci qualcosa.Quando ho visto il tuo testo e disegni sull'argomento mi ha fatto venir voglia di comunicare...GRazie ancora.Il sito,se qualcuno vuole,è:www.shitabù.com. ciao

    RispondiElimina