Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



venerdì 5 aprile 2013

Raccogliere, leggere e commentare ebook e post: DotDotDot

  DotDotDot: qui altre foto
Ho scoperto DotDotDot grazie a questo articolo su "Scrittore computazionale", dove c'è scritto il DotDotDot è poter riunire in un solo luogo virtuale i nostri testi digitali, ebook o articoli web che siano, ed eventualmente poterli commentare insieme alla comunità che usa questo servizio (ma i testi possono anche essere resi privati).
necessario su questa app (e anche piattaforma online di condivisione): in pratica lo scopo di
I testi importati nella app possono essere letti offline, così come con Pocket, ad esempio; a differenza di quest'ultima (e di altre app simili) DotDotDot ha un lato social molto sviluppato, la si frutta pienamente solo se si ha voglia di scoprire nuovi blog, nuovi utenti con gusti simili ai nostri (ma anche no), se si vogliono condividere le impressioni su questo o quel testo (o singole frasi). Certo, per adesso la comunità è quasi totalmente in lingua inglese, ma si possono trovare anche alcuni italiani.
Ho creato un album di foto su Google+ che riguardano sia la app per iPad che la piattaforma web, qui (cliccate su ogni singola foto per leggere anche la didascalia).
I testi che possiamo importare dal nostro computer per adesso possono essere solo in formato epub (niente PDF o Word ad esempio). Le tag che possono essere applicate alle sottolineature e ai commenti non si possono usare per gli interi articoli (peccato, magari è una funzione che verrà inserita in futuro).
Tra le varie possibilità di importazione di testi c'è anche il possibile collegamento diretto con Google Reader, pensato quando ancora era lontano l'annuncio della sua dismissione; sono curiosa di vedere che alternative saranno proposte in futuro in DotDotDot, se ce ne saranno.
Questa (anche web) app è ancora in beta, e il creatore Thomas Schinabeck (qui intervistato sempre da Scrittore computazionale) è aperto a suggerimenti e commenti: a ogni nuovo iscritto manda una mail in cui richiede la nostra opinione e suggerisce di scrivergli e telefonargli a ogni ora (!); io gli ho subito prontamente risposto chiedendo alcune cose che non mi erano chiare, una tra tutte: non si possono certo importare e leggere gli ebook con DRM, ma quelli con social DRM? In teoria è possibile, ma se rendo non privato il testo in pratica lo metto a disposizione di tutti - cosa che non si può fare, essendo anche le copie in social DRM per uso personale e protette da diritto d'autore.
Se guardo a tutti gli ebook che ho comprato finora solo una piccola parte sono leggibili free e non protetti da alcunché - praticamente solo i classici italiani.
L'idea di raccogliere in un posto solo tutte le nostre letture digitali in teoria è allettante, ma ancora piena di ostacoli (e nella lista delle letture digitali da raccogliere online lascerei fuori gli ebook - intesi come libri comprati sui vari store online).  Essendo DotDotDot una beta seguirò comunque il suo evolversi, mi piace molto la grafica e l'organizzazione della app (anche se a mio parere manca un cosa importante come la scelta delle grandezza del font degli articoli importati).
Chi si iscrive a DotDotDot può trovarmi qui (credo), anche se non sono molto attiva.

Nessun commento:

Posta un commento