Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



domenica 1 gennaio 2017

Le serie di Star Trek su Netflix

Proprio oggi ho visto che hanno caricato su Netflix la serie che rilanciò il mondo di Star Trek sul piccolo schermo, The Next Generation; con questa serie viene completato l'affresco dell'Universo trekkiano, pochi giorni fa avevano inserito anche Voyager, e ancora prima Enterprise, Deep Space Nine e la serie classica.



Avendo dei gusti sempre leggermente discosti dalla media io ad esempio la detestata Voyager l'ho apprezzata parecchio ai tempi (tranne le prime 2 stagioni, in effetti abbastanza noiose); non solo mi piaceva l'idea della Borg sottratta alla collettività, ma apprezzavo anche la recitazione di Kate Mulgrew, e il suo personaggio. Ricordo che mi piaceva molto anche il make up degli alieni, a mio parere tra i più belli e "naturali" apparsi nelle varie serie di Star Trek.

Come in tutte le serie di Star Trek i temi trattati a volte erano eticamente e moralmente difficili - come ad esempio nell'episodio "Nothing Human" ("Nulla di umano", S5 E8) che mi è capitato di rivedere ieri: è lecito utilizzare le scoperte mediche di un "Mengele" cardassiano (anche se olografico) per salvare la vita di un membro dell'equipaggio? E in tanti altri episodi: in quali circostanze la Federazione può interferire in società aliene per "aiutarle"? Secondo quale morale?
Ai tempi in cui guardavo Voyager in tv non bazzicavo internet, e certamente non c'erano tutti i blog e forum sulle serie tv che ci sono adesso,  non so se Jeri Ryan (Sette di Nove) venisse giudicata come la classica bellona messa lì solo per quello, comunque pur non essendo chissà che grande attrice (è nella media americana, che comunque è sempre molto alta per i nostri standard) ha dato anche delle belle prove di recitazione (come nell'episodio "Infinite regresse", S5 E7, dove interpreta diversi personalità - gli assimilati durante la sua vita da Borg che riemergono uno dietro l'altro).
Oggi invece ho visto casualmente un episodio di The Next Generation, "Realm of fear" ("Paure nascoste") dove il protagonista è Reginald Barclay, un membro dell'equipaggio ansiosissimo con cui in questo periodo credo di potermi identificare abbastanza.


Spero che questo 2017 porti un deciso cambiamento di rotta per certi aspetti della mia vita, per adesso vado avanti giorno per giorno e con fatica. Sparita l'influenza altri problemi si affacciano all'orizzonte, vorrei avere una personalità del tutto differente da quella che ho, ma che bisogna fare? La vita è davvero complicata.

6 commenti:

  1. Coraggio! sì la vita è complicata, assay. Ma quella abbiamo.

    RispondiElimina
  2. Buon anno!!!
    In bocca al lupo per i tuoi problemi :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, incrocio le dita! Tanti auguri anche a te :)

      Elimina
  3. Proprio qualche giorno fa ero alle prese con Netflix. Ho regalato a mio papà un abbonamento prepagato e tutto funzionava al meglio, tranne la app sulla tv. Essendo mio padre un noto portatore sano di Bogoni (nei suoi pressi, qualsiasi elemento tecnologico non funziona come dovrebbe), abbiamo scoperto infatti che centinaia (che dico centinaia, migliaia) di utenti hanno lo stesso suo problema sui Sony Bravia dello stesso modello (problema che la Sony, tra l'altro, non sembra troppo interessata a risolvere). Evvabbé.
    Comunque ho visto finalmente il catalogo on line e non è niente male. Di roba da vedere ce ne sarebbe davvero parecchia.

    Personalmente, invece, è da qualche mese che porto avanti lentamente (ma inesorabilmente) la ri-visione di tutti gli episodi della TNG (attualmente sono a metà della quinta) e devo dire che non ricordavo la qualità di certi episodi (soprattutto dalla terza in poi). Questo non fa che confermare la TNG come la mia serie trek preferita in assoluto.
    Davvero ci sono fan che detestano Voyager? Sono d'accordo sul fatto che le prime due stagione non siano entusiasmanti (ma la stessa cosa accade con DS9 che prima di decollare definitivamente ci mise un po'), ma la serie poi rende bene e i personaggi sono parecchio affascinanti.
    Sette di Nove doveva rappresentare ovviamente quello che fu Data per la TNG. Non aveva la stessa profondità, ma ne uscì comunque un "bel" personaggio (un po' come T'Pol per Enterprise, diciamo).

    Ti auguro buon anno, Patrizia.
    Spero tu possa risolvere quei problemi che ti assillano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma pensa te queste tv intelligenti...Io ho provato a guardare Netflix dalla PS 3 ma i colori sono falsati - mentre non succede se uso il Chromecast.
      Su Netflix tanta roba è fuffa, ma c'è comunque roba da vedere bastevole per tutti i tempi morti e oltre (come The Expanse che tu segnali, e di cui ho visto per adesso solo la prima puntata).
      Grazie per gli auguri, mi sembra che per adesso il peggio è passato, mi aspettano un po' di visite, vedremo. Tanti auguri anche a te, di cuore :)

      Elimina