Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



sabato 10 marzo 2012

Ultime a tema ebook, fumetti e altro

C'è tanto, troppo da leggere; in casa entrano meno libri di carta, ma quelli in digitale aumentano col passar del tempo. Quando vedo in offerta libri che ho nella mia "lista dei desideri" o che penso siano interessanti non riesco a resistere - e sulla mia libreria digitale di fiducia - Bookrepublic - di offerte ne fanno spesso, senza contare i bookpack (da cui mi sto tenendo alla larga!).
Nella mia foga compulsiva all'acquisto mi è capitato recentemente di prendere due copie dello stesso libro nel giro di due mesi (lo so, dovrei preoccuparmi); a dire la verità avevo l'impressione di averlo già, quel libro, ma una superficiale ricerca con Spotlight all'interno del Mac non aveva dato risultati.
Ho scritto una mail all'assistenza di Bookrepublic il giorno stesso dell'incauto acquisto - ed era anche domenica; dopo poche ore mi hanno risposto dandomi un codice per il rimborso, valevole fino a maggio (l'ho già speso comprando il libro di Leo Ortolani, questo; su Comicus un'intervista a Leo).

Sul tema ebook avevo sotto mano diversi articoli che mi sembravano interessanti da linkare, allora ho colto l'occasione per creare uno/a Storify.
Cos'è Storify? La mia è una scoperta recente, grazie alla lettura di un post di jumpinshark - post che contiene un semplice video tutorial di 5 minuti su come usare questo servizio web.
In pratica con Storify incolliamo diversi pezzi di notizie, articoli, foto, video che troviamo sul web e li mettiamo in un certo ordine.
Il mio Storify è molto scarno e poco accattivante, essendo costituito quasi solo da citazioni di articoli, ma volendo con un po' di fantasia si possono creare delle cose anche abbastanza interessanti (qui potete vederne un po' di quelli creati da jumpinshark).
Il servizio è in inglese, ci sono dei bookmarklet e delle estensioni per browser che consentono di "mettere da parte" subito le cose che troviamo navigando sul web; attenzione che può capitare che il bookmarklet non funzioni su certi siti - come ad esempio su quello del Sole 24 Ore; in quel caso l'alternativa è la semplice copia del testo (leggendo il mio Storify si capisce bene la differenza tra il testo acchiappato con il bookmarklet e quello non).

Qualcosa si sta muovendo sul fronte dei fumetti digitali: Lo Spazio Bianco segnala la nuova piattaforma di distribuzione di fumetti digitali "Retina", con la presenza di opere di fumettisti molto interessanti.
Sull'iBookstore della Apple appare una nuova categoria apposita per i fumetti Marvel denominata "Romanzi grafici Marvel" - proprio così; questo appare nella testata di presentazione, poi se si va a spulciare all'interno delle categorie si trova la dicitura "Comics e narrativa a fumetti".
Nella versione americana dell'iBookstore invece sulla testata principale si può leggere "Comics and graphic novels" - un po' più corretto ed esplicito.

E' appena uscito il libro di Paolo Bacilieri "Sweet Salgari", una amorevole e commovente biografia dell'autore del ciclo dei Pirati della Malesia e diversi altri forse meno famosi. Oltre a episodi della vita di Salgari vediamo scorrere le documentatissime e splendide immagini delle città in cui lui visse a cavallo tra ottocento e novecento - Verona, Venezia, Torino.
Il volume è edito dalla Coconino Press - e a proposito ecco qui il loro blog, nato da non molto. Qui invece un bel video dove Bacilieri parla del suo libro mentre ci stava ancora lavorando.
Segnalo anche un bel post di Laura Scarpa, che parla di Sweet Salgari ma non solo.

Anni fa su X-Men Deluxe uscì una serie davvero diversa dalle solite cose Marvel scritta da Peter Milligan e disegnata alla grande da "Madman" Allred: "X-Statix"; adesso potrete acquistare quelle storie raccolte in volumi da Panini/Marvel - il primo è uscito a gennaio, il secondo uscirà a breve.
Anche se non amate le storie con i supereroi sono sicura che vi divertirete lo stesso.

L'angolo del divertimento: lo "Tsunami" Elisabetta Melaranci in attesa del rifacimento di Tim Burton del suo stesso "Frankenweenie" (operazione che non è attesa spasmodicamente proprio da tutti) mette sul suo blog la prima parte del corto (la seconda la si può trovare facilmente su Youtube).

Disma dal Giappone continua a mandarci belle foto e pezzi di sociologia ed etnologia poco accademici: qui posta un video tratto da una trasmissione giapponese che mette a confronto i comportamenti di persone di diverse nazionalità di fronte a una piccola "provocazione" (se siete interessati solo alla parte "italiana" del video andate verso la fine).

Nessun commento:

Posta un commento