Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



sabato 25 gennaio 2014

Un anniversario fumettistico e un nuovo blog

Intanto l'anniversario: Rat-man ha raggiunto il 100° numero! - e sì, continuerà ad uscire in edicola (Leo Ortolani lo spiega proprio in questo numero in cui racconta molto del mestiere di disegnatore umoristico - difficile e faticoso).
Sul blog di Leo Ortolani trovate dei video girati alla RAT-CON, la festa che è stata indetta a Parma in onore del personaggio; consiglio di vedere l'ultimo con in mano il 100° numero alle pagine che riguardano l'arrivo dell'asteroide su Parigi (uno dei pezzi migliori dell'albo): Leo legge (e canta) accompagnato da Stefano Bollani.


Avevo già fatto gli auguri a Leo e alla sua creatura in occasione del 75° numero e del ventennale - mi bullavo anche un po' per avergli "predetto" fortuna in un'epoca in cui ancora si autoproduceva il suo Rat-man; raccontavo anche di come avessimo per caso esordito insieme nel lontano 1990 su un allegato de L'Eternauta, "Spot". A questo albetto Ortolani si ricollega con l'autoritratto che si può vedere nell'ultima pagina della storia di questo numero 100 - lo stesso che vedete nella foto dell'albetto di "Spot" qui postato (eh sì, la mia foto era proprio sopra il suo autoritratto, ma tanto ero venuta orrenda che ci ho messo una pezza sopra).
La tavola in apertura è proprio la mia - non proprio un fumetto, ma a quanto pare non avevo nient'altro di pubblicabile; mentre qualche pagina più avanti c'è la prima storia di Rat-man (6 pagine in tutto che poi saranno ristampate anni dopo, mi sembra).




Ai miei amici più stretti racconto speso di fumetti e progetti che so di non poter portare avanti (molti di più di quelli di cui occasionalmente parlo sui miei blog); la mattina presto (o anche la notte se mi capita di svegliarmi) sono i momenti in cui mi appaiono delle scene, dei personaggi, dei dialoghi - sempre a metà tra sogno e dormiveglia. Alcune di queste immagini riesco a metterle su carta (o su computer), non hanno un filo, non ho il tempo di darglielo; però ne sono un po' perseguitata, è il mio piccolo mondo di evasione da una routine implacabile (che ho scelto e di cui non mi lamento affatto, sia chiaro).
Così forse l'unica maniera di fare un mio fumetto è raccontare di come non riesca a farlo - con i miei sgorbi, i tentativi, i bozzetti.
Su Tumbrl, dove ho già un blog, si possono aprire altri Tumbrl con lo stesso account; il blog principale in realtà lo uso per scoprire e ripostare immagini altrui, mentre questo nuovo - Fumetti senza fine - lo userò esclusivamente per metterci questi brandelli di fumetti e di desideri.
Ho usato Disqus per abilitare i commenti, per chi vuole lasciarli.
Avrei potuto usare Wordpress, su cui ho un altro blog (che credo lascerò perdere, a questo punto), ma la gestione delle immagini la trovo scomodissima. Su Tumbrl ho cercato un template semplice, ma che mi permettesse di mettere pagine per le info, link agli altri miei blog, tag; noto però che i link che si mettono nei post vengono evidenziati troppo, ma non c'è modo di cambiare quell'opzione - almeno io non l'ho trovata.
È possibile che cambi ancora delle cose nel template (tipo il disegnino nella colonna a lato), oppure il template stesso se ne trovo uno migliore.

Nessun commento:

Posta un commento