Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



martedì 19 agosto 2014

Un pennello di Manga Studio 5 e web test speed per blog

Nonostante sia agosto e tante persone siano in vacanza (forse non così tante) il gruppo su Facebook di Manga Studio Italia continua a ricevere richieste di iscrizioni ogni giorno - ad oggi siamo arrivati a 385 membri.
Data anche la natura eterogenea degli iscritti (tra cui ci sono giovani al primo approccio o quasi con programmi di disegno digitale) ho pensato di scrivere due righe per chi ha da poco comprato Manga Studio - le riporto anche qui:
"Due parole a chi è proprio un neofita di programmi di disegno digitale e compra per la prima volta Manga Studio: non è facile usarlo, è un programma complesso di livello professionale (per il settore di riferimento, il fumetto), non bastano pochi giorni per imparare a usarlo e in teoria servirebbe un corso di settimane (il che vuol dire tempo e denaro). Corsi per adesso non ne esistono, qui in questo gruppo possiamo aiutarci l'un l'altro ma per problemi specifici, non abbiamo certo il tempo per seguire le persone passo passo nel loro apprendimento da zero - facciamo quel che si può! 
Il mio consiglio è di iniziare a "giocare" con il programma, creare file vuoti e usare tutti i tools che vedete, provate a cambiare le impostazioni, a usare tutti i tipi di livello, ad aprire tutte le finestre e i menu. 
Certo, l'ideale sarebbe leggere il manuale ma mi sembra lo facciano in pochi, vuoi per l'inglese vuoi perchè ci vuole tempo.
Il punto però è che per imparare qualsiasi cosa ci vuole tempo, sempre, dovete mettere in conto che ci vogliono degli sforzi e che la maggior parte dovrete farli voi - non esistono tutorial magici che vi fanno imparare le cose in pochi giorni.
Andate anche su Youtube e cercate i tutorial su Manga Studio, anche se sono in inglese potete vedere le procedure e i tool che vengono usati, è sempre molto utile. Inoltre linko il mio post che raccoglie tutorial e materiali su Manga Studio (la maggior parte ormai "vecchi", su Manga Studio 4, ma ce ne sono anche sul 5) - link che potete trovare sulle info del gruppo sulla colonna di destra, ma sono quasi sicura che non molti le leggono: http://patriziamandanici.blogspot.it/2012/11/tutti-i-post-e-tutorial-su-manga-studio.html
Aggiungo: non voglio intimorire i giovani e i timidi, fate pure le vostre domande, come detto se c'è qualcuno che può aiutare risponderà alle domande, altrimenti no, pazienza :) e non disperate se all'inizio tutto sembra difficile, col tempo - una volta apprese le basi - capirete che disegnare con Manga Studio potrà essere anche molto divertente. "
Legs Weaver - albo in lavorazione di Nathan Never - ©SBE
A proposito di Manga Studio segnalo questi tutorial (in inglese, ma molto ben fatti e con immagini che aiutano la comprensione); ricordo che Clip Studio Paint è il nome della versione in download digitale di Manga Studio 5 - i programmi sono uguali (grazie a Sonia che li ha segnalati nel gruppo su Facebook).
Segnalo anche il nuovo video tutorial di Doug Hills su Manga Studio 5: "Frame Tool (Revisited)".
Infine un pennello/pennino che non credo di avere ancora messo a disposizione per il download - è quello che ho in Manga Studio 5 che più si avvicina a quello con cui lavoro attualmente in Manga Studio 4EX: qui su Dropbox.

Cambio argomento: stasera ho letto un articolo di Silvia Fattori dal titolo: "Misurare la velocità del proprio sito"; ho fatto una prova con i servizi lì citati e se non ho capito male i risultati peggiori li ho avuti a causa della troppa pesantezza dei file immagine e poi altre cose che sinceramente non capisco.
Come si vede dalle foto i diversi servizi danno punteggi un po' diversi, specialmente due di questi.
Se c'è qualcuno un po' esperto di queste cose saprebbe dirmi se davvero devo cambiare qualcosa per rendere il sito più veloce e fruibile (e come) o se posso anche lasciar perdere? Inutile dire che se non è strettamente necessario eviterei di perdere troppo tempo adesso per sistemare il sito (magari più in là).



9 commenti:

  1. Bellissimi i tutorial in inglese che segnali. Non immaginavo per nulla che il 5 fosse così all'avanguardia anche in quanto a colorazione. Cacchio, in casi come QUESTI, sembra non dover invidiare davvero nulla a photoshop.

    RispondiElimina
  2. Il sito sarebbe molto + leggero se Legs e Musone Never si tagliassero i capelli: in un mondo che va verso la Alopecia Universale ( sono sempre di + le donne che ne soffrono e le coccie lustre di maschi sopra i 40 anni sono così numerose che la SBE ha chiuso Brendon, Greg Hunter e la maxiserie della signora Weaver perchè i lettori non riuscivano a identificarsi in quel delirìo tricologico. La mia talpa in via Buonarroti - non so quanto affidabile perchè è la stessa che ha cercato di spacciarmi la notizia che Bella & Bronco sarebbero diventati i testimoni di un medicinale che libera le vie aeree e dona un gradevole colorito - mi ha detto che la Julia di Berardi chiuderà, nonostante sia un longseller, per essere sostituito da una testata manga style con protagonista il suo amico pulotto con il muso perennemente incavolato e la coroncina striminzita di capelli di John Malkovich - l'idea è che il tizio lasci Garden City e si metta a fare il P.I. insieme a Bloch ( altro cappellone ) appena andato in pensione ( diciamo in procinto di ) sulla testata di Cespuglio Dog.
    Confesso la mia perplessità - da bimbo ero innamorato della Medusa degli Inumani di King Kirby - ma capisco che dopo il tentativo di colpire il target dei videogiocatori ( Orfani ) e dei Tolkien Addicted ( Dragonero ) era il caso di ammiccare anche a chi, tempo addietro, ha fatto l'errore di non provare la brillantina Linetti...

    RispondiElimina
  3. Crepascolo per caso sei passato da Roberto Zaghi su Facebook? C'è una discussione sull'alopecia niente male...

    RispondiElimina
  4. Non ti preoccupare della performance del sito. Va già molto bene. Questo tipo di valutazioni iniziano ad avere davvero senso quando ci sono migliaia o decine di migliaia di accessi giornalieri o più .
    Tra l'altro I risultati di Yslow oscillano se fai più prove. Non c'è nulla che tu possa fare in modo semplice ed immediato per migliorare la performance e non direi che ne valga la pena.
    L'unica cosa che potresti fare è caricare immagini un po' più piccole. Ma i lettori ci perderebbero un po'.
    Secondo me non serve che tu faccia nulla.
    La tua attività su manga studio è fantastica ! Grazie, anche per il resto.

    RispondiElimina
  5. @masayume: grazie a te per la consulenza!, avevo un sospetto che per un blog come il mio fosse un po' inutile metterci mano, ma se lo dici anche tu... :)

    RispondiElimina
  6. Sono uno dei pochi bipedi con codice fiscale a non transitare in FB - non spaccherò il capello in quattro, ribadendo, come fanno altri, che non ho nulla contro i social networks e che semplicemente non mi è capitata occasione di provare come non è accaduto x il parapendio e la medicina alternativa - ma so che l'alopecia è dai tempi di Sansone argomento in grado di sollevare le masse, nel senso di cotonare i capelli superstiti.

    RispondiElimina
  7. Ha senso preoccuparsi di performance di un blog solo se è visibilmente lento. Ha meno senso preoccuparsene se il blog è sotto a un cms, dove è il cms a decidere come gestire le risorse. Ha ancora meno senso preoccuparsene se il cms in questione è quello di blogger, che mi pare davvero limitato.
    Il problema delle immagini ci sarebbe, sui post sono caricate le immagini a dimensione intera quando poi vengono scalate con il css. La soluzione sarebbe usare immagini più piccole sui post e grandi nel lightbox (la gallery), cosa che su wordpress è facilissimo fare. Ma non su blogger.
    Dal momento che ti piace smanettare e che spesso hai espresso insoddisfazione per la poca elasticità di blogger, forse dovresti fare un pensierino se passare a un cms più versatile, e parlando di blog praticamente la scelta è wordpress.

    RispondiElimina
  8. @izzy: avendo un blog anche su Wordpress ho capito che questa piattaforma è più "professionale" di Blogger, solo che ho un problema: mi trovo molto male con l'interfaccia dell'editor dei post (non mi viene il nome preciso), specialmente quando devo inserire più di una immagine. Sarò tonta io ma non c'è volta che non debba perderci tempo per riuscire a capire come inserire le immagini nell'ordine che voglio e nel punto che ho deciso. Inoltre quando scrivo il post mi sembra di avere poco spazio, se visualizzo a schermo intero è troppo, in caso contrario si rimpicciolisce troppo.
    Parlo naturalmente dell'interfaccia web, anche con Blogger compongo i post in linea (a parte qualche copia e incolla di testi scritti altrove).

    RispondiElimina
  9. Eh, capisco cosa vuoi dire, anche a me fa un po' fastidio come i cms gestiscono il codice, aggiungendo spazi, paragrafi, margini o robe là dove non devono. Infatti per fare allineamenti "strani" o ottenere un certo layout in genere lo faccio in modalità html. Alla fine se impari quelle due o tre cose di html e css fai quello che vuoi. Ma capisco benissimo che non è che si può star dietro a tutto e imparare tutto, ognuno ha le sue cose da fare.
    Io non mi preoccuperei delle performance, alla fine il blog è qualcosa di personale e la cosa più importante è che tu ti trovi bene nell'usarlo. Se ti trovi meglio con blogger, allora quella è la scelta. Ovviamente ogni strumento ha i suoi pro e contro.

    RispondiElimina