Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



martedì 11 maggio 2010

Disegni dalla storia in lavorazione

Sto andando avanti con la storia di Mirko Perniola - ne parlo qui - e nello stesso tempo sto familiarizzando con il nuovo iMac.
Tra l'altro sto usando per adesso la versione Debut di Manga Studio (quella più "ristretta") e devo dire che sto iniziando a pensare di risparmiare 200 euro per l'upgrade alla versione completa; se dovessero servirmi i filtri e le opzioni aggiuntive di Manga Studio EX 4 posso sempre passare i file sul pc per la revisione finale.
Altra prova in corso: sto scrivendo questo post con la demo di Blogo, programma per il posting off line per Mac; se mi troverò bene potrei fare un pensiero per l'acquisto (solo 25 Euro).
Infine due parole dui disegni postati: c'è uno studio a matita di May, e poi la striscia finale di una tavola con Branko (qui lui è sullo yacth/casa della famiglia "neveriana").

Infine due parole per salutare le 42 persone che stanno seguendo questo blog, e che non intervengono mai - lo stesso capita a me con tanti dei blog che seguo, magari di fretta, magari no ma per cui non ho molte cose da commentare, eventualmente! Grazie, e spero che troviate sempre qualcosina di interessante per voi.
Copyright immagini © Sergio Bonelli Editore

11 commenti:

  1. "Infine due parole per salutare le 42 persone che stanno seguendo questo blog, e che non intervengono mai "
    ***
    Quindi il saluto non è rivolto a chi commenta ogni tanto? Sigh, cattiva q__q

    RispondiElimina
  2. Visto che non ho mai commentato (e credo di essere il penultimo ad essermi iscritto pur seguendoti da un pò) ne approfitto per chiederti, dopo la fase "nuovo Mac", di riprendere i Tips and tricks o "minilezioni" del complesso Manga Studio imho utilissime.

    Prima di ritornare nel silenzio (sempre attento però) permettimi di farti i complimenti per le riflessioni sul lavoro del fumettista, sul confronto con la tavola e su tutto il resto celato tra una vignetta e l'altra davvero davvero interessanti.

    RispondiElimina
  3. Sono uno dei 42. Commento di rado, ma passo spesso a sbirciare. Magari manco per un po', ma poi mi metto in pari, Lo faccio quasi apposta, perché leggere 4-5 post tutti insieme mi dà più soddisfazione. D'altronde, faccio lo stesso per i fumetti: passo dall'edicola solo ogni tanto, mi porto via un metro cubo di nuvole parlanti e per qualche settimana sono sistemato.
    Vorrei sapessi che, a parte le lezioni di Manga Studio (arabo per me), trovo interessante quasi tutto quel che scrivi. Mi piacciono molto – moltissimo – le anticipazioni dei tuoi lavori. È come sbirciare dietro le quinte di un mondo di cui di solito ci si gusta solo il risultato finito.
    Sono io che ringrazio te.

    In_mezzo_alla_segale

    RispondiElimina
  4. Izzy@: no, non intendevo certo così la frase!:), anche perchè con chi commenta ho uno scambio di pensieri che di solito è accompagnato da saluti!

    Federico@: grazie, e sì, a breve ancora qualche piccolo consiglio su Manga Studio (ma ho quasi finito, anche perchè non riesco proprio ad approfondire quegli aspetti che non mi capita di poter usare).

    In_mezzo_alla_segale@: so che ci e che mi leggi!, e il dietro le quinte (o il riflettere sul mio lavoro) è una piccola parte di questo blog, un po' mi dispiace; in effetti non è così facile dire qualcosa di intelligente o utile sul modo in cui si fanno fumetti - solo i grandi autori ci riescono, o paradossalmente chi guarda dal di fuori e ha una visione più generale delle cose.

    RispondiElimina
  5. Una cosa non ho capito: manga studio viene venduto o per mac o per pc? Credevo fosse come per i videogiochi, che vengono programmati per andare con entrambe le piattaforme, o che nella scatolozza ci fossero entrambi i cd, al limite. Anche perché avevo capito che l'acquisto di software riguardasse la licenza di utilizzo su un singolo computer, quindi se si cambia pc si dovrebbe avere il diritto di installarci di nuovo il software, e se passi da pc a mac sarebbe logico che ti fornissero la versione per quest'ultimo senza dover pagare niente. Assurdo che non sia così. Dopotutto hai pagato per usarlo!
    ***
    Ma al limite non puoi installare windows in dual boot sul mac? Forse ti converrebbe, così potresti evitare del tutto di usare il vecchio pc.

    RispondiElimina
  6. Manga Studio esiste sia per pc che per Mac, ma vengono venduti separatamente: io ho sempre comprato le versioni da scaricare, e da nessuna parte c'è la possibilità di fare il passaggio tra una piattaforma e l'altra.
    Sì, è ingiusto; e sì, avevo anche pensato a installare windows su Mac, ma come devo fare? Acquistare un Windows 7 (per dire)? Mi sa che costa...Tanto vale mi compri Manga Studio per Mac.

    RispondiElimina
  7. L'alternativa al dual boot è una macchina virtuale.

    Se non ti piace più o prendi un virus butti tutto e la rifai (è tutto in un solo file)

    Così non tocchi il boot del mac.
    Una licenza di Vista OEM (vale solo per l'hardware della prima installazione) l'ho pagata 56€ ,credo che per 7 sia circa lo stesso prezzo.

    Ciao.

    RispondiElimina
  8. Finello@: forse sei un po' sintentico per le mie scarse competenze informatiche!
    Che differenza c'è tra dual boot e virtual machine? sono in grado di usarle entrambe sul mio Mac?
    Sul sito Microsoft ho visto che Windows 7 costava sui 200 euro. Di Vista invece non si riesce a sapere il prezzo nudo, ci sono solo gli upgrade da altro.

    RispondiElimina
  9. Una macchina virtuale la vedrei bene solo per fare cose semplici, come navigare in rete o provare programmini ignoti. Per lavorarci con programmi di grafica, la vedo riduttiva visto che come minimo ti dimezza le risorse-prestazioni del computer. Leopard + Vista virtualizzato... sotto i 6 giga di ram non lo farei mai, e almeno un quad core, così da averne due per ognuno. Ma vabbé, parlo per sentito dire.
    Una volta ho fatto una macchina virtuale con xp sotto linux, e il fatto che la macchina virtuale fosse "isolata" mi creava grattacapi per passare file tra i due sistemi. Mi è stato più facile fare due partizioni in dual boot con un hard disk separato per i dati.
    ***
    È che sei troppo onesta,Patrizia :P
    Comunque, mi pare che la licenza di Windows ti dia il diritto di installarlo su una singola macchina, ma puoi scegliere tu quale e se cambi pc nessuno ti vieta di metterci il windows "vecchio".

    RispondiElimina
  10. Izzy@: da quello che dici direi che per il mio iMac dual core con 4 giga di Ram vada meglio il dual boot.
    In teoria potrei installare il vecchio XP sul mac "boottato", certo, non fosse che ho in mano solo uno schifo di dvd reinstallante (quindi niente cd originale microsoft) che ci scommetto funziona solo con il mio pc con la configurazione hardware originale.
    Con il mio primo vecchio pc mi capitò (unica volta) di doverlo formattare dopo un anno di vita. A quel pc avevo apportato migliorie hardware, gli avevo cambiato mi sembra la cpu perchè si era fusa, messo più Ram, ecc; in quel caso avevo anche il cd originale Microsoft ma si rifiutava di installarsi perchè la configurazione del pc era cambiata.
    Ho dovuto essere disonesta in quel caso e farmi dare da un amico un Xp craccato.

    RispondiElimina
  11. Per la questione macchina virtuale, come detto io non sono un esperto. Con la mia configurazione attuale, simile alla tua (dual core e 4 giga di ram), non lo farei temendo rallentamenti. Ma magari non ce ne sarebbero. Bho?
    ***
    Ammetto che avrei paura a consigliarti di smanettare con un mac appena comprato... meglio se ti fai consigliare da qualche esperto di mac che ha avuto il tuo stesso problema. Mi pare che i mac abbiano un programma chiamato Boot Camp per installare un dual boot. Ma per windows non credo ti servirebbe craccarlo.
    Non vorrei sbagliarmi, ma ho sentito dire che i pc con windows preinstallato venissero venduti senza il cd d'installazione, e lo si potesse richiedere all'assistenza microsoft nel caso servisse. Se fosse vero, sarebbe il tuo caso. La key di installazione la si dovrebbe trovare da qualche parte nel registro di sistema del tuo windows.
    Ma potrei aver detto mezze scemenze. Scusa XD. Meglio se lascio la parola a chi ne sa di più.

    RispondiElimina