Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



domenica 26 dicembre 2010

Natale e metal

Il titolo del post è abbastanza fuorviante: in realtà non credo esista alcuna relazione tra il Natale e il metal - inteso come genere musicale. Il mio intento è dare una piccola soddisfazione a un'amica a cui ho pensato bene per Natale di regalare il disegnino che qui vedete: vi è raffigurato Marco Hietala, il bassista (e anche cantante) dei finnici "Nightwish", da lei molto ammirato.
In realtà i "Nightwish" suonano un misto  di "heavy metal, musica lirica, atmosfere gothic/dark, parti folk, parti di heavy/power metal neoclassico e colonne sonore da film" - così come spiega Wikipedia; in ogni caso posso dire che non è il mio genere, e che in generale non lo è il metal nelle sua varie declinazioni.
Non che non mi piacciano i suoni rudi, ma il mio interesse (almeno nel passato) è andato più verso l'estremismo sonico "alternativo" di band come "Sonic Youth" e "My Bloody Valentine"- per fare degli esempi. Per gli appassionati invece dei "Nightwish" (o per i curiosi) qui ci sono un po' di video di questa band.

Grazie alla mia amica ho però scoperto l'esistenza del bizzarro "Frate Metallo": Frate Cesare (il suo vero nome, credo) è un francescano con la passione per il metal, tanto che negli anni passati ha partecipato anche a qualche "Gods of metal". Trovate altre informazioni sul suo sito, e qui una selezione di video da YouTube: guardare per credere...
Le passione "metallica" del frate ha sortito reazioni contrastanti - com'era da prevedersi - ma leggendo un commento a questo video  ( "Sono cattolico, suonavo metal ma pensavo di fare cosa sgradita al Signore, ora non sono lo suonerò con più passione e meglio di prima, ma in più Frate Cesare  ci ricorda che non deve dare nessuna benedizione! Noi siamo tutti benedetti! il metal è benedetto!") c'è da sperare che abbia aiutato qualche cattolico a sentirsi meno in colpa per la sua passione.

Per rimanere anche se  un po' lateralmente nell'argomento "metal" segnalo un personaggio radiofonico della trasmissione di Radio Due "610 (Sei Uno Zero)": Giuseppina  Baratro, la simpatica vecchietta che sotto effetto di Valium e altri prodotti similari scrive degli ispirati testi per importanti band di "Death Metal"; ha anche un gattino di nome Vomito e un cane che si chiama Bleah (se non sbaglio).  Qui ho trovato su Youtube la registrazione di un suo intervento - altrimenti difficile scovarla nei podcast della trasmissione che a rotazione presenta diversi altri personaggi. Da qualche tempo poi Giuseppina Baratro ha lasciato il lavoro di compositrice di testi per diventare regista di film horror/splatter.

3 commenti:

  1. Che bel disegno veramente!! :D Adoro la voce di Marko!!! *_*

    RispondiElimina
  2. Ammiro moltissimo Marko per la sua bravura al basso e la sua bella voce... L'ho scoperto quando stavo provando ad ascoltare alcune canzoni dei Nightwish.. Il metal non è il mio genere, prediligo solamente il rock, ma rimango ugualmente affascinata da quest'uomo..!! Che dire: MARKO HIETALA SEI UN GRANDE!!!

    RispondiElimina
  3. Riferirò i tuoi commenti alla mia amica, si troverà certamente d'accordo con te :)

    RispondiElimina