Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



sabato 26 marzo 2016

Un salto in fumetteria, 3 consigli di lettura

"Patience" di Daniel Clowes  lo aspettavo da un po', ho avuto per un attimo la tentazione di prenderlo in digitale (su Verticomics), ma poi mi sarebbe dispiaciuto  non avere la collezione completa su carta (tra le poche che si salverà in caso di traslochi futuri). Prossimamente sarà anche pubblicata la serie The Complete Eightball  sempre da Bao Publishing - bene!
Segnalo però dei problemi con la traduzione (diciamo così), dato che non ho le competenze per paragonare testo originale inglese e versione italiana della Bao rimando a un paio di link di Boris Battaglia, dove potete leggere la discussione che si è generata: qui e qui (questa dei "piselli" è notevole).

Con "Sugar Skull" (Rizzoli Lizard) si completa la trilogia di Charles Burns - impossibile da spiegare, almeno per me, piena di immagini suggestive e inquietanti. Qui un articolo che parla del volume precendente, "The Hive".

Infine "1F: Diario di Fukushima" di Kazuto Tatsuta è una specie di docu-manga che racconta la vita di un operaio che sta lavorando alla messa in sicurezza (e allo smantellamento) della centrale nucleare di Fukushima. È evidente anche l'intento di sfatare certe informazioni divulgate dai media giapponesi ritenute esagerate o sbagliate; è comunque interessante vedere tutta la complessa procedura che serve per far lavorare in sicurezza gli operai - un lavoro immane che spiega la lentezza dei progressi per la "risoluzione del problema", un disastro per cui occorreranno forse molti decenni prima di venirne a capo (qui un articolo sul Post che fa il punto a 5 anni dallo tsunami).


2 commenti:

  1. Un terzetto di ottime letture, non c'è che dire. Da parte mia, questo fine settimana dovrei passare a ritirare la mia copia di Patience (anch'io ho tutti i suoi lavori e non vedo l'ora di mettere le mani su Complete Eightball, anche se dovrei già avere qualcosa nei volumi della Phoenix di Brolli).
    Certo che questa cosa delle traduzioni suona abbastanza scandalosa. Mah. Vedremo.

    RispondiElimina
  2. Io purtroppo non conosco così bene l'inglese da accorgermi delle brutte traduzioni - tranne quando certe frasi suonano palesemente male.

    RispondiElimina