Per richieste varie alla sottoscritta: non cerco lavoro, non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



venerdì 21 novembre 2014

Varie -72


Ho aggiornato il post con i consigli per aspiranti fumettisti - specialmente nella parte "Come contattare fumettisti per chiedere consigli?"; ogni tanto mi scrivono ragazzi che amano i fumetti ma: o li conoscono poco o non sanno bene come comunicare e far comprendere cosa vogliono disegnare veramente (ad esempio se hanno intenzione di continuare a fare pin-up e omaggi ai loro autori preferiti o vogliono davvero imparare a raccontare storie a fumetti, e di che tipo).

Il 3 dicembre sarò con Antonio Serra ospite dell'Università dell'Insubria e in particolare del professor Paolo Musso nell'ambito di una serie di incontri con questo tema: "Scienza e Fantascienza nei Media e nella Letteratura". L'incontro del 3 ha per titolo "Immaginare l’inimmaginabile: gli alieni nel fumetto di fantascienza": in pratica parlerò del mio rapporto con gli alieni (intesi come personaggi di fantasia, eh), di come li disegno, di cosa rappresentano per me, mentre per la parte più storica e culturale mi farò aiutare da Antonio. Credo che farò qualche disegnino dal vivo ma non so ancora in che modo.
Nella pagina dell'Università in cui è segnalato l'incontro è menzionato per sbaglio il disegnatore Ivan Calcaterra che fu ospite l'anno scorso.
Di questo e degli altri incontri del corso parlano il professor Musso e Antonio Serra nella trasmissione n. 43 di "Fantascientificast", il podcast che parla di fantascienza a 360°.

Striscia da una tavola in lavorazione di Nathan Never

Notizie a tema fumetto:

Un po' di notizie a tema ebook:

mercoledì 12 novembre 2014

Libri e materiali sulla Prima Guerra Mondiale (e la foto di un mio lontano parente che vi morì)


Ho già scritto un post in cui elencavo un po' di cose da andare a leggere e vedere sulla Prima Guerra mondiale, di cui si è celebrato il centenario non molto tempo fa (l'Italia lo celebrerà l'anno prossimo, a maggio); da allora ho trovato altri materiali interessanti su questo argomento, e tanti libri che vorrei almeno segnalare senza dare nessun giudizio di merito (non li ho letti; il mio amico storico che avrebbe potuto darmi una mano è impegnatissimo nella fine della stesura di un libro).

Lorenzo Mandanici (1887-1916)

Le foto che qui vedete riprodotte raffigurano Lorenzo Mandanici, fratello del nonno di mio padre. Di lui so molto poco, mio padre mi ha riferito che morì sul fronte del Carso non molto dopo l'entrata in guerra dell'Italia (che avvenne il 23 maggio 1915 con la dichiarazione di guerra all'Austria); in realtà sembra che i dati non siano esatti, probabilmente il racconto è stato un po' travisato passando da una zia a mio padre stesso.
Ho trovato un sito che raccoglie l'elenco di tutti i caduti italiani della Grande Guerra (http://www.cadutigrandeguerra.it/), e ho trovato anche il nome del mio lontano parente: risulta morto per ferite di guerra l'8 giugno 1916 sull'altipiano di Asiago (non il Carso dunque). Mio padre ha ipotizzato che gli fosse stato detto che era morto pochi giorni dopo essere partito per il fronte - da qui la trasformazione in "pochi giorni dopo l'entrata in guerra dell'Italia".
Mi è stato raccontato che dei suoi familiari andarono anche al nord per cercare di recuperare il corpo, senza successo; il suo nome compare in un monumento ai caduti nel suo paese di origine - uno dei tantissimi monumenti che costellano i paesi di tutta Italia, forse per la prima volta uniti da nord a sud in questo modo così doloroso.
Le sorelle di Lorenzo con molto amore crearono e cucirono il portafoto che si può vedere nelle immagini, decorato con le medaglie che penso tutte le famiglie dei caduti ricevevano (ce ne sono due: dovrei chiedere al mio amico storico perchè proprio due e qual è il loro significato preciso).
I morti italiani militari durante Prima Guerra mondiale superano quelli della seconda, e di molto se si aggiungono i civili; fu un evento davvero dirompente per la nostra storia e la nostra società, in cui vennero usate per la prima volta (o nella maniera più "moderna", quindi letale) armi terribili.

Libri di storia generale sulla Prima Guerra mondiale (i link sono quasi tutti a versioni in ebook):

Libri con punti di vista più specifici o laterali:

Fumetti:

Su Twitter:


 Podcast:

lunedì 3 novembre 2014

Varie -71


I miei post iniziano a diradarsi con l'approssimarsi della mia scadenza di lavoro, ma non manca molto, spero di tornare a postare più spesso a gennaio; nel frattempo ci saranno sempre questo tipo di post "raccogli-link", non riesco a fare a meno di dare un'occhiata ai miei feed ogni giorno e a mettere da parte quello che ritengo più interessante.

Nell'ultima settimana ho notato un aumento sostanzioso delle visite al blog (più del doppio), non so bene a cosa sia dovuto; ho avuto un aumento (limitato) di visite anche al mio blog "Fumetti senza fine", che è stato segnalato  dallo staff di Tumbrl (grazie!).

Un consiglio: Pinterest, sito nato come "raccogli-immagini" del web, si è evoluto parecchio nel tempo e adesso si riesce a trovare di tutto, è davvero molto utile; gli ultimi miglioramenti riguardano la funzione di ricerca (due esempi nelle foto sotto: ricerche con più parole, e poi quando c'è un grosso argomento vengono suggerite delle sottocategorie - molto interessante).


E ora link!:

martedì 21 ottobre 2014

Varie -70


Da mesi ormai aNobii - il social network dei libri -  ha una nuova proprietà, la Mondadori, che ha promesso un miglioramento del sito (soprattutto nella fase di ricerca ma non solo).
Io sinceramente non ho notato ancora grandi miglioramenti, ma è vero che ormai uso poco aNobii; altri hanno notato un miglior funzionamento del motore interno, ma la realtà è che funziona ancora in maniera random (le mie ultime ricerche per titolo hanno dato risultati solo nel 20/30% delle volte). Il consiglio che ho letto in un gruppo all'interno di aNobii (e anche presente nelle sezione F.A.Q.) è quello di fare la ricerca sempre per ISBN: che è come dire che la casella "search" è inaffidabile.
La ricerca è deficitaria anche per quanto riguarda le parole chiave da cercare all'interno delle discussioni nei gruppi (che bisogna effettuare tra l'altro all'interno di ogni singolo gruppo): non sono riuscita a trovare neanche le parole presenti nel titolo delle discussioni.
Mi aspettavo anche miglioramenti nell'interfaccia, e arrivi di nuove funzioni - ad esempio la possibilità di linkare una mia recensione a un libro, cosa impossibile da fare attualmente.

Come trovare un libro su aNobii: semplicissimo (dalle F.A.Q)

È stato ristampato il volume di Laura Scarpa  Praticamente fumetti, "un manuale che avvicina al fumetto giovani disegnatori, inesperti o alle prime armi, ma anche curiosi lettori che vogliano scoprire come nascano le loro opere preferite e insegnanti che vogliano utilizzarlo nella didattica. Le basi del fumetto non stanno solo nel disegno, o nella sceneggiatura, ma nel saper narrare per immagini, usando le giuste inquadrature e la grafica adatta."
Laura Scarpa tiene da tempo dei corsi di fumetto online, ce n'è anche uno riservato ai ragazzi dai 12 ai 17 anni: CORSI DI FUMETTO YOUNG!


Il sito Cartaresistente da un po' di tempo ha inaugurato una serie di articoli in cui si vedono foto delle postazioni di lavoro di vari disegnatori, li trovate riuniti nella categoria Il tavolo degli illustratori; ci sono anche io con le mie due postazioni - tra carta e digitale.

Ho aggiornato il post che raccoglie tutti i materiali e link riguardanti Manga Studio aggiungendo dei tutorial su Manga Studio 4 Debut (trovati sul sito di Animeclick) - programma ormai un po' datato ma che viene ancora usato da chi se lo ritrova gratis quando si acquista una tavoletta grafica Wacom.
A proposito di Manga Studio (e Clip Studio Paint) per chi è digiuno della versione 5 consiglio la visione di un video che ne illustra le novità e le particolarità - è un video un po' lungo e l'autore (Athos Boncompagni)  è dotato di una certa ironia (ma anche competenza): io ne consiglio la visione a una velocità di almeno 1.5, si capisce benissimo lo stesso!
Un avviso - adesso tutti i set di pennelli per Manga Studio creati da Paolo Limoncelli (che io uso molto) li trovate riuniti qui:  DAUB brushes for Manga Studio and Clip Studio Paint

Altri link sparsi:

venerdì 17 ottobre 2014

Il Mac "ruminante" e Spotlight (più un disegno serale)


Disegnato con Manga Studio 5 e i pennelli DAUB di Paolo Limoncelli

Da un po' di tempo il mio iMac produceva dei rumorini di sottofondo per lungo tempo, come se stesse "lavorando" a qualcosa (rumori simili a quelli che sono emessi quando si attiva Time Machine, per intendersi); un borbottio non troppo fastidioso, tanto che quando disegnavo (e magari con la radio accesa) passava in secondo piano e lo dimenticavo.
L'altro giorno ho cercato di capire cosa fosse, anche perchè il lavorìo continuo poteva significare impegno anormale delle risorse del computer - un problema se aggiunto a momenti particolari (tipo quando uso Manga Studio 5).
Aprendo Monitoraggio Attività ho notato la presenza di una voce per me misteriosa, mdworker, che in effetti impegnava variamente la CPU; facendo ricerche su internet ho scoperto che anche la voce mds (che compare solo selezionando i Processi attivi) è collegata a mdworker, e che entrambi i processi hanno a che vedere con l'indicizzazione di Spotlight, il motore di ricerca interno al Mac che si può interrogare per trovare qualsiasi cosa.




Mds in certi casi arrivava ad occupare il 55% della CPU, in altri anche a superare il 100% (boh?) almeno quando seleziono "Processi attivi", perchè se seleziono "I miei processi" quello più succhia-CPU arriva a circa il 10% ed è Google Chrome Helper (lo so, non volevo più usare Chrome ma alla fine non l'ho fatto - almeno per adesso): questa è una cosa che in effetti non capisco.
Ho seguito alcuni consigli trovati in questo post, ovvero escludere dall'indicizzazione i dischi esterni (ne ho uno diviso in due parti),  ma anche la VirtualBox su cui ho installato Windows 7 (e che uso così poco che credo che disinstallerò prima o poi): qualcuno nei commenti di un altro post aveva scritto che Spotlight è molto impegnato anche con quella partizione.
Subito dopo aver fatto questa operazione avevo notato un netto miglioramento sia del "ruminamento" del mac che della velocità della CPU; poi in realtà i rumorini sono ripresi, anche se diminuiti, e insomma non so bene cosa fare.
In generale non mi sembra di avere un Mac lento, riesco a lavorare abbastanza bene, con Manga Studio 4 non ho problemi, col 5 dopo aver cambiato qualche parametro non ho quasi più problemi di lentezza; continuo a pensare però che dovrei fare qualcosa per questo "grr-grr-grr" di sottofondo che sento a tratti - non mi sembra normale.
Info sul mio iMac: comprato nel 2010, 3.06 GHz Intel Core 2 Duo, 12 G di Ram; S.O.  Snow Leopard.

mercoledì 15 ottobre 2014

Effetto seppia (o altro colore) su illustrazioni in Manga Studio 5 (Clip Studio Paint)


Sul forum in inglese di Manga Studio qualcuno ha chiesto se in Manga Studio ci fosse la possibilità di ottenere un effetto seppia su un disegno nello stesso modo con cui si ottiene in Photoshop (che io in realtà ignoro).
È stato consigliato l'uso del Gradient Map Correction Layer, una delle nuove feautures arrivate con l'ultimo aggiornamento, ma in effetti si può ottenere un effetto simile duplicando l'intera illustrazione (unendo i livelli se è il caso) e cambiando la modalità in Gray, dopodiché aggiungerne un altro (sempre sopra) riempito del colore che desideriamo (seppia o altro) e cambiando la modalità del livello da Normal a Overlay.
Sotto le foto di esempio dei due procedimenti (e una curiosità: quando creo un nuovo livello Gradient Map spunta l'avviso che questo  non verrà importato correttamente se si usa una versione precedente alla 1.3.2. di CSP - immagino sia così anche per Manga Studio 5).

Uso del Gradient Map Correction Layer

Uso del livello in modalità Overlay



sabato 11 ottobre 2014

Un Nathan e link vari


L'altro giorno ho abbozzato un Nathan, ieri l'ho colorato sempre con Manga Studio 5 (Clip Studio Paint EX) - sempre troppo velocemente per poter veramente sperimentare bene il colore. E sì, è un periodo in cui mi lamento un po', forse guardare troppi disegnatori più bravi (o molto più bravi) di me a volte invece di stimolarmi mi deprime un po'.


E adesso link alla rinfusa:

martedì 7 ottobre 2014

Una tavola della serie "Quartiere"


Di "Panchine" avevo messo online il bozzetto, qui; ieri ho disegnato la versione definitiva ma non mi piace granché. Ho provato a inchiostrare altri due livelli in modi diversi ma ho buttato tutto alla fine.
Mi sembra ancora di andare un po' alla cieca, non sono per niente soddisfatta.


Per sfogarmi un po' ho fatto un po' di disegno libero, questo è il risultato.



L'altro ieri è venuto a mancare Lorenzo Bartoli, fumettista e romanziere che Roberto Recchioni vuole ricordare mettendo a disposizione per la lettura una delle storie di John Doe, di cui è stato coautore. Un'occasione per conoscere meglio la sua opera (vale anche per me che non ho avuto modo di leggere molte sue cose).

A proposito del fenomeno delle Sentinelle in piedi e dell'episodio che ha visto coinvolto Gianpietro Bellotti non dico nulla ma lascio parlare altri per me: qui trovate l'intervista di Radio Popolare al nazista dell'Illinois/Il dittatore di Chaplin; qui un bel disegno di Mariano De Biase, e qui una "proposta" di Mix.

venerdì 3 ottobre 2014

Varie -69


Il 7 ottobre esce nelle librerie il romanzo di Stefano Vietti  "Dragonero - La maledizione di Thule"  (Mondadori Editore). Stefano assieme a Luca Enoch è autore della serie a fumetti Dragonero edito dalla Sergio Bonelli Editore, chi è appassionato di fantasy la conoscerà (a mio parere serie molto godibile con un incredibile parco disegnatori).
Qui potete leggere il primo capitolo del romanzo di Stefano (con cui ho collaborato fino a pochi anni fa per disegnare le storie de La Squadra Fantasma uscite su Universo Alfa).
Riporto anche quello che Stefano Vietti ha scritto su Facebook in merito al contenuto del romanzo: "Sono in molti a contattarmi per avere chiarimenti sulla struttura di Dragonero - il romanzo. Il libro racconta una storia che nasce e si conclude, non fa parte di una saga ed è leggibile senza problemi anche da chi non conosce la serie a fumetti di Dragonero. I personaggi sono presentati ex novo, così come tutti gli ambienti che fanno da sfondo all'avventura. Nei risvolti del libro troverete una mappa ristudiata appositamente da Luca Enoch con una nuova grafica. 
E questo, per noi, si chiama rispetto per i lettori. 
L'appuntamento in libreria (e nei vari siti di vendita online che già offrono il pre-order) è per il 7 Ottobre. L'edizione e-book sarà disponibile in contemporanea a quella cartacea."

Da tempo volevo mettere un'immagine alla testata del mio canale di Youtube,  adesso mi sono decisa ma causa il poco tempo ho riciclato quella del mio blog, ma in versione scala di grigi. Ho dovuto ampliarla perchè Youtube mi diceva che ne voleva una grande grande in maniera che si potesse adattare ai diversi device - che poi ho provato a vedere il sito sia da tablet sia da smartphone e si vede sempre uguale, una striscetta simile a quella che si vede andando via desktop a vedere il canale: boh.

Il Giornalino compie 90 anni, un bell'anniversario per la storica rivista a fumetti per ragazzi. Marcello Toninelli coglie l''occasione per fare l'elenco dei suoi tanti lavori pubblicati su questa rivista (tra i tanti: Dante, Omero, Capitan G, l'Eneide, ecc.); tra i diversi episodi della serie più avventurosa "Agenzia Scacciamostri" compare anche il mio nome 5 volte, avendo io disegnato le matite (parliamo del 1991, ringrazio ancora adesso Marcello della fiducia!).

Bellissime tavole di Orfani 12 sul blog della colorista Annalisa Leoni, a colori e in Bianco e nero. E qui il trailer inglese del motion comics di Orfani che sarà trasmesso prossimamente dalla Rai.

Blogger che parlano sempre con passione di fumetti: Chemako ci parla della scuola elementare dedicata a Sergio Bonelli ( e del quartiere fumettoso di Mezzocammino a Roma), Luigi Bicco parla di alcuni fumetti che si possono trovare sul benemerito blog Corrierino Giornalino e poi del portfolio di John Byrne dedicato agli X-Men.


Thom Yorke ha deciso di vendere il suo ultimo album tramite lo scaricamento con BitTorrent; l'ho pagato meno di 5 € e ci ho messo pochissimo a scaricarlo (e non è male, se apprezzate il tipo di musica un po' eterea e d'atmosfera che lui e i Radiohead hanno iniziato a suonare da qualche anno a questa parte). I brani sono 8, più un video di una delle canzoni.

Voltare pagina - un video che immagina la lettura come dipendenza (forse malsana per alcuni).

Non sono una fan di Murakami Haruki, anche se ho letto credo 3 o 4 suoi libri (ma quello che mi è piaciuto di più è una specie di reportage sull'attentato alla metropolitana col sarin da parte di una setta di fanatici, avvenuto diversi anni fa - Underground); mi incuriosisce però la divisione tra appassionati e detrattori, qui ho trovato un articolo critico sull'ultimo suo libro uscito, L’incolore Tazaki Tsukuru e i suoi anni di pellegrinaggio, che è ben scritto e motivato.

Ho aggiornato la sezione "Tutti i post e tutorial su Manga Studio" e sistemato i titoli di diversi miei videotutorial: qui e qui due video su come creare i pennelli in Manga Studio 5/Clip Studio Paint.


sabato 27 settembre 2014

Novità per la casa editrice Bonelli


Ieri mattina, in concomitanza con il terzo anniversario della scomparsa di Sergio Bonelli, è stata trasmessa in diretta su Youtube una conferenza stampa con la presentazione delle novità della casa editrice, che sono diverse e che potete trovare riassunte su Fumettologica.
Per ricordare Sergio Bonelli il sito della casa editrice vi ha dedicato un'intera sezione, la trovate qui.



A proposito di Sergio Bonelli segnalo l'ebook di Edizioni IF "Making of Mister No - Guido Nolitta" della collana iFumetti Imperdibili e anche "Ciuffetto Rosso", con il primo racconto di Annalisa Macchi alias Sergio Bonelli; assieme a questi ebook sono stati di recente pubblicati nuovi numeri de la Storia del West, Capitan Miki, Il Piccolo Ranger, ecc. oltre a chicche come "Il numero pei Bambini"(del 1883!) e "Sor Pampurio".
Tra iFumetti Imperdibili trovate anche Nilus, Sprayliz, I Ronfi, Lando, Vartàn, Zora, ecc; trovate tutti questi ebook qui.