Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



giovedì 11 settembre 2008

Il non finito


Continuo il recupero di miei vecchi fumetti, questa volta saltando al 1987. A quell'epoca usavo i pennarelli, anche nella "colorazione" (di solito uno o due toni di colori, nei fumetti, mentre ho diverse illustrazioni colorate con tutta la gamma degli Stabilo), e questo stile che io definisco un po' mellifluo, anche se qui già ampiamente influenzato dalla lettura di Andrea Pazienza (forse non si nota molto).
Ignoro il perchè della scelta del titolo: credo sia del tutto casuale, qualsiasi cosa andava bene, dato che del contenuto sapevo poco anch'io.
E' probabile che il tema della storia sia stato ispirato da un sogno (o più sogni); il che significa che non avevo una storia precisa da raccontare, ma delle suggestioni, più visive che altro.
A mia discolpa c'è la scelta di non andare oltre la prima tavola: non è il mio record di fumetto non-finito, questa pratica diffusissima tra i giovani disegnatori dalle idee un po' confuse.
Io poi sono sostanzialmente una disegnatrice, e non una sceneggiatrice, o autrice completa; disegnare era più importante che imparare a raccontare, anche se disegnare è anche raccontare; ma non basta per portare avanti con giudizio un fumetto, lungo o breve che sia.

2 commenti:

  1. Ciao Patrizia! Finalmente ce l'ho fatta a passare...Uff...Non riesco più a fare tutto...Sarà che incomincio a invecchiare???? ^__^ Complimenti per il blog, metti su, metti su le tue tavole, che sei brava!!!! Ci vediamo presto, e quando ricomincio da me ti faccio sapere. Buona continuazione, Linda

    RispondiElimina
  2. Ciao Linda, benvenuta!
    No, non è la vecchiaia, è che abbiamo delle vite troppo piene, e il web è troppo esteso!
    Grazie per l'incoraggiamento, a presto.

    RispondiElimina