Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



lunedì 29 giugno 2015

Matrimoni gay e Gay Pride

Il 26 giugno la notizia che la corte suprema degli Stati Uniti consente il matrimonio gay in tutti gli Stati Uniti ha fatto il giro del mondo; in alcuni dei suoi stati  il matrimonio egualitario era già permesso, ma certamente adesso le coppie gay di tutti gli stati non saranno costrette a muoversi e viaggiare per ottenere gli stessi diritti.
Negli ultimi tempi anche Messico e Irlanda si sono aggiunti agli stati che permettono il matrimonio egualitario, ma sappiamo bene che il peso che hanno gli Stati Uniti come cartina di tornasole di certi argomenti (nel bene e nel male) ha attratto l'attenzione di un vasto pubblico (e mettiamoci anche il twitter del presidente Obama).
Se volete leggere un po' di storia dell'istituzione del matrimonio gay potete leggere questo articolo, se invece volete vedere quale è la situazione nel mondo di questo traguardo potete vedere qui una mappa (cliccando sui vari stati potete leggere più informazioni); qui invece una panoramica delle prime pagine di diversi giornali USA.

Certamente non tutte le coppie gay correranno a sposarsi, avendone la possibilità - lo stesso accade per le coppie etero, d'altronde; penso che il punto sia "avere le stesse possibilità di tutti gli altri cittadini" - niente di più, niente di meno (è quello che volevano questi due signori, che hanno dovuto aspettare decenni per vedere riconosciuta la loro unione).

Ieri pomeriggio mentre leggevo di tante persone su Facebook che parlavano di questa notizia e mentre per le strade di Milano si stava svolgendo il Gay Pride mi è venuta voglia di fare un disegno omaggio: ho aperto Manga Studio 5, ho visualizzato per un attimo l'immagine che potete vedere del ragazzo con i capelli "rainbow" (è simile a un personaggio che ogni tanto disegno, con questi capelli un po' "dreadlock"), e ho disegnato per 20 minuti circa.
Ho postato il disegno su Tumbrl, poi l'ho condiviso su Facebook (e anche Frenf.it): in una giornata di solito un po' "morta" come sabato il disegno ha ricevuto un numero di "like" e condivisioni che non avevo mai avuto in passato per nessun altro disegno.
Che dire? Ancora una volta disegnare di getto (e col "cuore") viene apprezzato più che altri miei lavori in cui ho speso ore, e giorni; ci sarebbe da riflettere, ma tutto sommato non mi importa tanto quanto sapere che tanti amici (oltre che sconosciuti) hanno trovato qualcosa di bello in un mio disegno: è una cosa che ogni volta mi commuove sempre un po'.
Se siete andati sul post originale su Tumbrl avrete visto i due link che ho aggiunto per conoscere il significato della sigla LGBTQIA; se non l'avete fatto li rimetto qui, uno è un post in italiano (ma manca il significato di "Asessuale"), l'altro più completo è in inglese.

A proposito del Gay Pride e delle solite rimostranze sulla utilità o meno della "baracconata" invito a leggere questo articolo su Das Kabarett, e riporto anche un brano :
Noi marciamo per l'estensione dei diritti e per l'integrazione, questo sia chiaro. Ciò vuol dire che questi diritti già esistono, ma altri ne godono, mentre noi no, e che vogliamo tutti al nostro fianco, perché è una battaglia che ci coinvolge in quanto società. Non chiediamo il matrimonio omosessuale, chiediamo di potere accedere all'istituto matrimoniale e possiamo anche trattare sul termine, certo che possiamo: siano anche unioni civili, purché l'asse sul quale ci si muove sia quello civile/religioso, non quello omosessuale/eterosessuale, che sarebbe discriminazione. A questo punto, che siano unioni civili anche quelle di coppie eterosessuali sposate in municipio. Non chiediamo di avere accesso al "detto vincolante" di un credo religioso, non si tratta di forzare o di offendere una fede, ci mancherebbe, ma di avere pari diritti in uno stato laico.
Linko anche la testimonianza di un "sentinello" etero al suo primo Pride (milanese), su Facebook.

8 commenti:

  1. La bottarga sugli spaghetti alle vongole è asessuale, ma ha fermato il mio cucciolo dal mangiarli nonostante la mamma che spiegava come in fondo bastava ignorare " quella robina che aggiunge solo un po' di sale ". Stesso discorso x i semi di zucca tostati e mangiati senza sgusciarli. Credo che in alcune culture siano usati come alternativa al vizio del mangiarsi le unghie. La mia Gola Profonda in via Buonarroti mi ha detto che Vanna Vinci stava lavorando, anni fa, ad un albo di Legs con semi di zucca mutanti e senzienti che infettavano una colonia extramondo. Una idea del signor Serra dopo una notte di bisboccia. Non tutti reggono la doppio malto. Diciamo che Vanna è stata fermata quando stava ancora lavorando al prologo. So goes life. Crepascolino ha quasi l'età x capire cosa c'è nelle nuvolette sopra la zucca di Legs e Nat Musone e tutti gli altri e so per certo che quando avrà l'età x apprezzare una sana indigestione di semi di zucca al cine - ammesso che esistano ancora - la gente si potrà sposare con chi vorrà , anche i preti come sosteneva il precog Lucio Dalla in un song scritto dopo Ken Parker e prima di Martin Mystere. Non tutto quello che ci porta il domani è cupo come il crepuscolo dopo una giornata senza sole. E meno male. Bello il disegno. La Tata del mio cucciolo l'altro giorno era pettinata come Nick Rhodes tuffatosi di testa alla fine dell'arcobaleno alla caccia della pentolina d'oro. La vita imita l'arte etc.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, ti sento un po' ottimista, mi auguro che Crepascolino tra una ventina d'anni possa vedere una società cambiata - non so, al contrario di tutte le altre nazioni del mondo, anche le più cattoliche, noi abbiamo qui il Vaticano, e tanto basta.

      Elimina
  2. Bello il post e bello il disegno.
    Grazie, Patrizia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio commento si era automaticamente duplicato... ora ho tolto il doppione, scherzi di blogger :-)

      Elimina
    2. Ormai sono abituata, da un po' mi arrivano i messaggi doppi (non sono mai riuscita a capire come ovviare a questo problema, che ogni tanto torna e poi va via), quindi doppi o quadrupli non mi cambiava molto! :)

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Che bello, speriamo bene anche per noi... ma visto il vaticano in casa ci credo poco

    RispondiElimina