Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



domenica 14 novembre 2010

Il punto della situazione con il mio Mac

Ho comprato il mio iMac da 21 pollici a maggio di quest'anno, e devo dire che per adesso sono pienamente soddisfatta: lo sto usando assiduamente (ormai la gran parte del lavoro la svolgo per il 70% del tempo al computer) e non ho mai avuto problemi con i programmi, nè di incompatibilità nè con la comparsa di eventuali crash e cose del genere.
Quello che più mi colpisce favorevolmente rispetto al pc è che il Mac ha un più veloce tempo d'avvio (sebbene il mio pc fisso non faccia molto testo, data la "vecchiaia", ma il confronto con il pc portatile più recente e "leggero" è comunque sempre vincente da parte del Mac). Tempo risparmiato che si somma al tempo che col pc perdevo quotidianamente per aggiornare antivirus e Windows in generale; sebbene si possa continuare a lavorare durante gli aggiornamenti questi in parte rallentavano e comunque interrompevano la mia routine: una scocciatura.
Io poi sono curiosa - come si evince dal nome del blog - e provare nuovi programmi è sempre stato per me un divertimento e a volte una necessità; col pc c'era sempre in agguato la possibilità di strani influssi negativi -  e crash improvvisi in caso di incompatibilità con non si sa cosa. Col Mac ho provato di tutto e per adesso non ho avuto problemi.
Rispetto al mio "vecchio" MacBook Pro (che adesso risiede stabilmente nella casa dei miei genitori) la ricerca interna con Spotlight (l'equivalente del "Cerca..." di Windows) è diventata molto più veloce ed efficiente - veramente una funzione molto utile (non so come funziona in Windows 7, ma nel mio portatile dotato di Vista la ricerca non è paragonabile a quella di Snow Leopard - la versione più recente del SO del Mac).
Non parlo poi volutamente delle differenze estetiche tra i programmi Windows e quelli del Mac: cerco di rimanere sul pratico perchè ho cambiato sponda non per snobismo ma per necessità di maggiore efficenza e affidabilità; certo però che la presentazione e anche l'usabilità dei programmi Mac ha un suo indiscutibile fascino.

Oltre alla scoperta di Automator tra i programmi preinstallati sul Mac (ne ho parlato qui) c'è la comodità del programma di backup Time Machine (per chi ha Snow Leopard). Per usarlo bisogna dedicare un hard disk esterno solo a questo scopo - io ne ho comprato uno da 500 Gb. Time Machine a scelta salva sull'HD esterno le cartelle che vogliamo, e lo fa ogni ora: quando riempie tutto il disco inizia a  sovrascrivere i backup più vecchi. Non so perchè non si possa cambiare l'intervallo temporale di salvataggio, fissato a un'ora, ma esiste un programmino che permette di cambiarlo, ed è Time Machine Editor (io ad esempio ho abilitato il backup ogni 4 ore, e niente impedisce di avviarlo manualmente quando più ci garba).
Uso questo programma da mesi, ma non avevo mai provato a vedere cosa succede in caso volessi ripristinare un vecchio backup: entrando in Time Machine non mi aspettavo la visualizzazione "spaziale" delle finestre dei file...Un esempio (che non rende bene l'idea di vedere l'effetto su uno schermo grande, dal vivo) lo si può vedere qui: davvero piacevole (e semplice da usare, anche).
Nonostante la tranquillità che dà girare per il web con il Mac (dovuto al fatto che nel mondo la stragrande maggioranza degli utenti possiede Windows, ed essi quindi sono le prede più appetitose per virus, trojan e compagnia bella) la prudenza non è mai troppa, e ultimamente dei segnali di un relativo intensificarsi di pericoli anche per i mac users fanno pensare che è meglio prendere provvedimenti in anticipo. Non sono un'esperta e non so quanto valore abbia questo antivirus per Mac (free per giunta) che Paolo Attivissimo segnala e che ha anche testato favorevolmente (qui l'articolo): Sophos l'ho installato e a una prima scansione non mi ha trovato niente. Meglio o peggio? C'è da dire che sono molto attenta ad aprire mail e link non verificati (su Firefox e anche su Chrome e Safari ho installato "Wot", che è uno dei tanti sistemi per verificare in qualche modo l'affidabilità dei link che portano ai siti).

Cosa mi manca del mondo Windows? La possibilità ad esempio di installare qualche gioco anche di non fresca uscita (e quindi costoso) dato che non possiedo console: sul mio vecchio pc ho giocato a diverse versioni di Colin McRae (uno dei miei giochi preferiti), qualche Call of Duty, qualche gioco di avventura punta e clicca (come The longest Journey), Mass Effect (che ho solo iniziato ed abbandonato col cambio di computer). Per Mac c'è poca roba, anche se ultimamente qualcosa si muove anche in questo campo; chi riesce a installare Steam sul proprio computer (io non riesco, a un certo punto mi si richiede un collegamento internet che ovviamente io ho, e tutto finisce lì) ha anche la possibilità di provare demo di diversi giochi, a quanto ho capito.
Qualche demo per Mac le ho recuperate qui e qui; su quest'ultimo sito è possibile acquistare diversi giochi - non molti a dire la verità. Comunque anche volendo non ho più il tempo per giocare seriamente a qualcosa, quindi pazienza, mi accontento ogni tanto di giocare a Mahjong o a Klondike 5 minuti...
In teoria potrei installare i giochi per pc che già possiedo sul Windows 7 che ho installato proprio sul Mac grazie a Virtual Box: il problema è che i driver della scheda grafica che si installano con questo programma mi sembra che non riescano a far girare certi giochi - non ho ben capito: so solo che non sono riuscita ad installare Mass Effect, e tanto basta.
Non so se con gli aggiornamenti che poi ci sono stati adesso potrei ritentare, anche perchè dubito della fluidità di giochi che necessitino di tanta Ram. Il mio Mac ne ha 4, e non so quanta di questa Ram posso dedicare a Windows 7; adesso ne ho dedicate 2 Giga, e il mio Manga Studio Ex tuttavia è ancora lievemente rallentato a tratti. Per questo motivo il grosso del lavoro lo faccio col Manga Studio Debut sul Mac, riservando al programma completo versione Windows solo la retinatura e qualche effetto "speciale" (il rallentamento è comunque minimo).
 La cosa migliore forse sarebbe investire del denaro e comprare un programma di virtualizzazione più "massiccio", ma a questo punto non so neanche se riuscirei a reinstallare la mia copia legale di Windows 7 una seconda volta: questa politica di Microsoft mi impedì anni fa di reinstallare un Windows Me sul mio pc che era stato formattato, poichè avevo cambiato la mother board che si era rotta - e quindi non era più il pc originale.

Se devo esprimere un po' di delusione su un aspetto del Mac è per la condivisione via wi fi col sistema Windows: trovo molte difficoltà a metter su un collegamento tra il mio iMac e il mio pc con Windows Xp. Il problema è l'accettazione delle password, ma il bello è che certe volte il collegamento funziona (dopo molte prove) certe volte no; questo in particolare con la condivisione dal Mac tramite Airport del collegamento internet (che invece riesce ad esempio con altri aggeggi tipo Psp portatile o iPod Touch). Devo sempre accendere un router quando voglio far accedere pc e Mac ad internet, e spesso ho problemi a collegare il Mac anche al mio router D-Link (la password e le ozpioni sono sempre quelle, non si capisce perchè certe volte si collega e certe no).
Un'altra cosa che mi ha sorpreso è la mancanza della masterizzazione multisessione per dvd (non cd, che c'è); ho letto anche delle spiegazioni addotte dalla Apple per ciò (che poi si rischierebbe di crere dvd non leggibili da altri computer), ma non mi sembrano sufficienti: se voglio creare dei multisessione per me, riscrivibili magari per backuppare file che poi magari cambierò (esempio: i file dei miei fumetti) e che masterizzerò senza multisessione una volta arrivati a una versione definitiva - ma insomma perchè non mi lasci la scelta di farlo?

Tirando le somme sono contenta di essere passata al Mac, anche se non mi pento di aver avuto per tanti anni Windows perchè comunque ho imparato tante cose, e conosciuto anche tanti programmi che ancora non ci sono per Mac. Col tempo ho scovato diversi siti dove procurarsi tanti programmi anche free per Mac, come ad esempio questo, questo, e questo che è un programma scaricabile che mette a disposizione un elenco di freeware ricercabili per ordine alfabetico o per categoria.

31 commenti:

  1. Da qundo ho il iMac ho totalemente rimosso dalla mia mente di aver avuto un pc in passato.
    Mi sto scaricando l'anti-virus che hai segnalato.

    RispondiElimina
  2. Anch'io facevo i dvd in multisessione... però mi pare che per vederli dovevo installare Nero per forza... e così preferisco "accumulare" i file sull'hard disk e masterizzarli tutti in una volta sola... sperando che l'hard disk non si rompa!!!

    RispondiElimina
  3. P. Alexis@: incrociare le dita sperando non avvengano guasti alle cose elettroniche è proprio l'atteggiamento sbagliato! Pensa che pur avendo l'hard disk con il backup del Mac non mi fido manco di quello, e proprio per quello faccio delle copie di sicurezza su dvd! E tu invece aspetti di accumulare 4 giga di dati? Folle!! :)

    RispondiElimina
  4. Anche io sono passata a Mac(BookPro) da una nno e sono molto felice. Non mi pento e non disprezzo il PC Windows però: se non era per la palestra fatta con W non potremmo godere della bellezza del mac e soprattutto credo che se fosse stato per la apple degli anni 90... non avremmo computer in casa!! Erano assolutamente inutilizzabili e BRUTTI!! :-D
    Se Microsoft si decidesse ad alleggerire i suoi OS tornerebbe a oscurare Mac come è stato fino a 5 (non di più) anni fa!
    Tanto più che l'immagine fighetta del mac per me è un po' esagerata...

    Linda

    RispondiElimina
  5. Per quanto riguarda l'installazione di Windows per giocare mi sa che hai frainteso (decisamente) lo scopo di VirtualBox

    Non dipende infatti da quale software utilizzi per virtualizzare Windows... in qualunque caso il sistema virtuale non sarà in grado di accedere alle risorse reali e ad attivare un comparto 3D sufficiente a far girare i giochi

    Per queste cose devi installare Windows con Bootcamp: http://www.apple.com/it/support/bootcamp/

    ciao

    RispondiElimina
  6. Linda@: dici che negli anni novanta i mac erano davvero brutti e inutilizzabili? Io non lo so, eh, ma ho un'amica (ex)grafica che in quegli anni lo usava e mi sembrava entusiasta!

    Engelium@: sì, mi sa che ho frainteso. Avevo accantonato la soluzione Bootcamp perchè avere la possibilità con un clic di passare da Mac a Windows mi sembra molto comodo - però è limitante, in effetti.
    Sei sicuro che poi con Bootcamp riuscirei a giocare? E sai per caso se potrei eventualmente provare a installarci la mia copia di Windows 7 che ho già messo in Virtual Box?

    RispondiElimina
  7. Per giocarci sicuramente si... con Bootcamp il sistema non è più virtuale ma realmente installato sulla macchina

    Sulla seconda domanda non saprei dirti... ma credo basti contattare il supporto MS in caso di problemi con l'attivazione

    RispondiElimina
  8. Personalmente la copia originale di Windows XP l'ho installata millemila volte su diverse macchine. Una volta ero senza rete, e l'autenticazione l'ho dovuta fare telefonando all'assistenza e chiedendo loro la chiave d'attivazione. La domanda che ti fanno è se il sistema operativo è già in quel momento installato su un'altra macchina. Da quel che ho capito si ha il diritto d'installare il sistema operativo su una sola macchina alla volta, ma questo non t'impedisce di cambiare pc. L'importante è che sia installato e funzionale su un solo pc. Quindi, credo tu possa installarlo dove vuoi il tuo Windows 7.
    E comunque, anche se lo installassi su diverse macchine in contemporanea, eventuali problemi potrebbe averli solo la tua coscienza :D Tolti gli aggiornamenti automatici, naturalmente.
    Non ho il mac e non ho mai usato bootcamp, ma presumo serva per gestire l'installazione del sistema in dual boot (creare le partizioni separate e il file system, installare i driver di scheda madre, scheda di rete, ecc) e installi un programma di selezione del os al boot, tipo Grub di Linux. In ogni caso, l'os installato gestisce completamente le risorse hardware reali, quindi ci puoi far girare quello che vuoi, non come con le virtual machine che simulano un sistema compatibile.
    Ho letto in giro che anche sui mac, se si vuole giocare, era consigliato il dual boot di windows per farci girare lì i giochi, piuttosto che usare quelli fatti apposta per mac. Alcuni test dimostrano che i videogiochi girano comunque meglio sotto Windows. Anche perché sono programmati per usare al meglio le librerie grafiche DirectX, mentre i mac usano le OpenGl, da quel che ho capito.
    Il dual boot permette d'avere due sistemi indipendenti che sfruttano appieno l'hardware. C'è solo la scocciatura di riavviare per passare da uno all'altro. Sempre meglio che dover accendere due computer (imac e il pc).
    Però se ora fai il dual boot, un bel “te l'avevo detto” te lo becchi :P
    Scherzo, dai!

    RispondiElimina
  9. Engelium@: grazie per il consiglio!

    Non solo Izzy@: no no, hai ragione, ho voluto provare la strada più "facile" e forse ho sbagliato...beh, se mi decido a fare questa cosa del Bootcamp lo farò sapere, vada come vada!

    RispondiElimina
  10. Mauro Padovani@: magari fammi sapere se anche la tua macchina è risultata "pulita"...

    RispondiElimina
  11. Scusate se faccio il guastafeste, ma lavorando su entrambi i sistemi operativi da un bel po' di anni, sono arrivato alla conclusione che nessuno dei due mi piace. Ci sono vantaggi e svantaggi da parte di entrambi. Molti meno lato Mac, ma comunque ci sono e anche importanti.

    Il fatto di doversi adattare alla macchina e non viceversa (la macchina dovrebbe adattarsi alle tue esigenze) non mi ha mai fatto impazzire. Con il mio ultimo mac ho dovuto fare più di qualche capriola per partire come si deve. Lavorando con software grafici, la cosa che salta prima all'occhio è che non si possono installare "correttamente" le font helvetica perchè altrimenti vanno in crash con le font di sistema (assurdo) o che per ordinare un pezzo di ricambio del server, abbiamo dovuto prolungare una lincenza da due a cinque anni (con notevole esborso di denaro) e ordinare il pezzo sostitutivo in Germania(!!!)

    Per tacere di piccole brutture che non si capisce perchè non risolvano. Perchè, ad esempio, per conoscere il peso totale di più file devo chiuderli per forza in una cartella? Mah. Perchè non posso mandare in stampa più file contemporaneamente come in anteprima windows che esiste da anni? Perchè il comando "taglia" esiste ma è disabilitato?

    La cosa brutta è che se vai su forum mac, trovi solo esagitati che tentano di darti soluzioni alternative assurde da farsi accapponare la pelle (non ti installa gli helvetica? Usa l'Arial. Perchè devi usare il comando taglia? Fai copia e incolla).

    Nonostante questo, ammetto che il mac sia uno strumento valido assemblato molto bene anche se non sono comunque d'accordo sulla loro disastrosa politica dei prezzi.

    Ma è soprattutto il futuro che dovrebbe preoccupare, visto che vogliono implementare il sistema operativo con le applicazioni solo on line. Come se ci trovassimo di fronte un grande iphone sul quale lavorare solo attraverso software ditribuiti dall'apple store. E quello sarà il momento in cui io tornerò a lavorare con la matita :)

    RispondiElimina
  12. Questo è interessante, Luigi, cosa vuol dire che la Apple vuole "implementare il sistema operativo con le applicazioni solo on line"? Che non si avranno più i programmi sulla macchina?
    Comunque è vero che ogni sistema ha i suoi contro, e spesso inspiegabili. Io uso solo una parte del Mac e ovviamente non mi accorgo di tante mancanze se non me le raccontano gli altri...Ignoravo la cosa dei font Helvetica; per la stampa contemporanea dei file non so se ho capito bene, vuol dire quando si selezionano più documenti e si mandano in stampa? Non si può fare? Io di solito uso il softaware della stampante o Picasa: non c'entra niente?
    Le garanzie: giusto, avevo dimenticato di segnalare questa politica assurda - che poi per la Apple la garanzia dura un anno - almeno così sapevo (per il mio MacBook Pro fu così quando si ruppe il monitor). Io per il mio iMac ho dovuto pagare per estendere la garanzia, facendo l'Apple care - ed è ingiusto, sì. Però ho notato che anche diverse marche di pc hanno ristretto la durata della garanzia offrendo estensioni a pagamento.
    Sarebbe bello avere un sistema operativo a misura di utente, un misto tra Windows, Mac, e non so che altro...

    RispondiElimina
  13. Forse sono uno dei pochi che è passato da Mac a Pc.
    Fino a System 7-9 i Mac erano veramente migliori, dall'avvento di OSX ho notato problemi soprattutto sulla chiarezza dei Font e di velocità.
    Patrizia spero non ti si scasini mai Spotlight, ho dovuto reinstallare tutto.

    Come dite in molti il prezzo dei Mac non è motivato visto che l'hardaware è lo stesso se non inferiore rispetto al pc.

    Comunque restano un ottimo prodotto e molto curato ma Steve Jobs non vedrà più i miei soldi.

    Proprio questa settimana mi sono sostituito da solo la batteria dell'iPod facendomela spedire da Hong kong. Non è possibile che nel 2010 le batterie dei dispositivi Apple siano blindate e non vi racconto di quando ho cambiato l'hard disk all'ibook mi sono avanzate 20 viti :DDDD

    RispondiElimina
  14. He, Patrizia. Purtroppo la soluzione definitiva non esiste e stento a credere che possa mai esistere. Almeno fino a quando le grosse major produttrici di software non si interessino a linux. Ma in quel caso linux non sarebbe più un software così libero e cadrebbe la sua stessa ragione d'essere. E comunque non credo avverrà mai. Quindi teniamoti stretto il mac, ma incrociamo le dita :)

    Comunque, per rispondere ai tuoi quesiti: Ho letto che alla Apple stanno studiando il nuovo sistema operativo con il quale potrai lavorare solo ed esclusivamente lavorando on line o, nel caso dei software della adobe, ad esempio, scaricandoli ed installandoli dalla rete. In entrambi i casi, per comprare licenze on line o programmi, dovrai farlo per forza passando dall'app store. Insomma, no internet, no party. So che a molti potrà sembrare una bazzecola, ma a me dà l'impressione che l'utente sia sbattuto in un angolo. Poi magari è di là da venire, ma so che una cosa del genere è già in fase avanzata per i nuovi portatili. Qualche cosina di questa situazione si può già capire con il nuovo OSX Lion in uscita l'anno prossimo.

    Stampa contemporanea dei file: Da Windows seleziono diversi JPG, tasto destro e stampa. In anteprima mi dà la possibilità di stampare tutti i JPG in questione. Uno per foglio, due per foglio, venti per foglio. Sul mac non è possibile, se non con strumenti alternativi come appunto picasa o adobe bridge.

    Discorso garanzie: E' vero, anche per i pc, a seconda della casa di produzione, la garanzia dura 1 o 2 anni (per qualcuna addirittura 3) e l'estensione della garanzia ai 3 o ai 5 anni canonici costa. Ma quella della Apple costa molto di più e i tempi di attesa, a meno che non si tratti di sostituire un disco, sono un po' dilatati. O almeno questo è capitato a me. Invece con la Acer, ad esempio, per un lettore dvd danneggiato, dopo 3 giorni mi è stato spedito a casa un modello completamente nuovo O_O

    Comunque continuo a ripetere che in ogni caso, il mac è una macchina valida dal punto di vista hardware, ma bisogna anche essere fortunati come in ogni cosa.

    Poi, se stai a sentire le voci che vogliono la Apple vicina ad acquistare addirittura la Sony, o che voglia fare dell'apple tv il proprio prodotto di punta, mi sa che con il tempo sia possibile che perda sempre meno tempo a curare un'ipod nano o il nuovo sistema operativo per desktop computer.
    Ma magari no. Spero solo di essere pessimista :)

    RispondiElimina
  15. Anche Google ha quasi finito un S.O. on line Chrome OS
    Ecco il link
    Sono un po' scettico.

    RispondiElimina
  16. Sia da amici che hanno windows, sia da amici che hanno mac, persino da un'amica che ha linux sento lamentele varie per problemi dal serio al meno serio.
    Io d'altronde ho già raccontato delle mie disavventure con lo schermo del MacBook Pro (rotto in garanzia e sostituito con un altro che poi a sua volta si è rotto dopo diversi mesi).
    So quanto conti la fortuna o sfortuna in questi casi, e le esperienze personali.
    Naturalmente conta anche cosa ci si fa con un computer, come lo si usa, se si è competenti, ecc.
    Quello che mi sono sentita di dire in questo post è che per adesso sono contenta di essere passata da Windows al Mac - rirparmio più tempo per le cose che faccio abitualmente e sono meno stressata: il costo in più per adesso mi sembra già ammortizzato.
    Ma tanto poco mi fido che ho esteso la garanzia in caso di rottura dell'hard disk, e quindi uso Time Machine per questo.
    Vista l'obsolescenza di queste macchine non è detto che tra pochi anni al cambio di computer debba finire a comprare qualcosa che in quel momento sarà più veloce e affidabile (e facile da usare), magari non un Mac - chi può dirlo?
    Già adesso sono preoccupata che con l'arrivo di Lion tanti programmi futuri saranno adatti solo con quel sistema (comprai il MacBook Pro con Tiger poco prima che uscisse Leopard, mi capitava di imbattermi in programmi che mi interessavano ma che erano compatibili solo con Leopard...grrr...).

    RispondiElimina
  17. Luigi@: è vero, se si selezionano più file col tasto destro la stampa non appare tra le opzioni, però se sono file grafici (o pdf) li apri in batch con Anteprima, sulla colonna di destra in cui appaiono si selezionano tutti e a quel punto si possono stampare insieme.
    Certo, c'è sempre un passaggio in più, ma tutto sommato veloce.

    RispondiElimina
  18. @Patrizia: hai perfettamente ragione, il computer è uno strumento come la sega o il martello.

    RispondiElimina
  19. Finello@: oddio, come la sega e il martello non so - ma ho scritto questo?

    RispondiElimina
  20. @Patrizia: non proprio come sega e martello, diciamo un trapano multiuso.

    A parte gli scherzi, ogni computer senza una mente che lo sa usare rimane un pezzo di ferro.
    Tu continua ad usarlo per fare i fumetti visto che sei molto brava.

    Ciao.

    RispondiElimina
  21. Si, Patrizia. Poi alla fine una soluzione alternativa si trova sempre. Oddio, questa cosa dei PDF a me non funziona. Io ho Leopard (non snow) forse dipende da quello.

    Comunque si, anch'io sono contento di poter lavorare con Mac senza eccessivi spargimenti di sangue. Ma allo stesso tempo son contento di avere a casa anche un acer con doppia partizione. Da una parte XP, dall'altra Ubuntu. E che dopo un bel po' di prove, adesso metto su anche una partizione per windows seven che nell'ultima release sembra molto più stabile.

    Ci si deve lavorare un po' su, insomma, ma alla fine ognuno trova la giusta dimensione :)

    RispondiElimina
  22. Leggere post come questo e commenti come quelli che mi hanno preceduto mi mette sempre molto sgomento, perché purtroppo capisco meno della metà di ciò che viene detto e mi rendo conto di essere assolutamente inadeguato. Il guaio è che non so come fare a recuperare il terreno perduto e tenermi aggiornato. Ma a voi, chi ve le spiega le cose? Come fate a sapere tutto? Io ho un pc vecchio di quattro anni con sopra Windows XP. Ho lo schermo rotto e la tastiera illeggibile per cui attacco due periferiche esterne. Ho messo un antivurus a pagamento e mi pigliano in giro perché tutti ce l'hanno meglio del mio e gratis. Per Natale, con la tredicesima, mi vorrei comprare un portatile nuovo. Ho visto che con quel che costa un Mac mi ci compro tre pc. Alla mia compagna uno che se ne intende ha montato Ubuntu ed è stato impossibile usare il computer perchè si spegneva ogni cinque minuti. Rimesso Windows, tutto è tornato a funzionare. In ufficio ho un Mac aziendale e lo maledico perché si blocca tutte le volte che gli dico di aprire un file di testo scritto con il PC. Inoltre mi spariscono i programmi dalla barra in fondo e non si sa perchè nè dove vanno. Non mi apre i file video. Non c'è modo di chiudere i file musicali senza chiudere il programma, e così via. Una tragedia. Non so davvero che comprare, dove comprare, come fare a metterci dentro i programmi. La gente sul pc ci vede la televisione, a me basterebbe poter aprire un file .avi ma mi dice che mancano i codec. Mah. Come si fa a imparare e aggiornarsi? Possibile che tutti sappiano tutto e io no?
    Sob.

    RispondiElimina
  23. Luigi@: anche io sono contenta di avere un Acer (portatile) per ogni evenienza! Ha su Vista, ma per quel poco che ci faccio non mi ha mai dato troppi fastidi (l'unico fastidio è seguire tutti gli aggiornamenti, antivirus e non).
    Come ti trovi con Ubuntu? Avessi tempo pasticcerei anche con questa cosa per me ancora misteriosa, ma pazienza, non si può fare tutto nella vita...

    RispondiElimina
  24. Moreno@:
    che tenerezza...! Non ti buttare giù - ma possibile che non hai trovato qualche amichetto/a smanettone che ti aiutasse un po'?
    Io fino ai 35/36 anni sono stata totalmente avulsa dal mondo della tecnologia. Poi d'un botto ho preso un pc e delle riviste specializzate, ma quelle fatte apposta per i dilettanti, che spiegavano le cosa con semplicità: come fare questo, quello, quell'altro.
    Su internet poi ho trovato dei siti e dei forum dove persone alle prime armi pongono domande, e qualcun altro più esperto risponde.
    Ho iniziato così, da autodidatta - non che adesso sia un'esperta, eh (però ai tempi del mio primo pc ero arrivata a cambiarmi la ram da sola, e anche le schede video).
    Il mio iMac l'ho pagato 1200 euro - adesso non so a cosa equipararlo come potenza e tutto a un pc, però certamente non ne compri tre, neanche due.
    Oggi come oggi ci sono meno problemi di incompatibilità di lettura file tra mac e pc - ma di questo so meno, gli unici file che ricevo da possessori di pc sono in word e mi si aprono senza problemi. E quel mac che non ti fa vedere i file video e ti fa scomparire le barre è posseduto!, non lo so - se un programma non ti apre qualcosa di solito ci sono tante alternative (gratis) da usare. Hai bisogno di un buon consulente, o di frequentare qualche forum dove parlano di questi temi (anche banalmente di saper porre delle giuste domande al motore di ricerca...).
    Per quel poco che so sono disposta ad aiutarti su problemi specifici - per la scelta del computer portatile mi affido alla consulenza di chi legge questo blog abitualmente, magari c'è qualcuno che può consigliarti!

    RispondiElimina
  25. @ Patrizia:
    Con l'ultima versione di ubuntu (10.10) mi trovo molto bene. Non ho nessun problema di interfaccia o conflitti. I problemi nascono solo nel momento in cui, naturalmente, devi usare software professionale per lavorare. Ci sono tante alternative valide anche nel software libero, per carità, ma a malincuore devo ammettere che ancora nessuno è una valida alternativa ai vari photoshop et similia (se almeno si decidessero a inserire in gimp il profilo quadricromico CMYK). Ma capisco che è una questione molto particolare.

    @ Moreno:
    Mi spiace per la tua compagna e per la fallita esperienza con ubuntu. Si sarà sicuramente trattato di un problema hardware. Comunque per arrivare a capire qualcosa di pc, mac e derivati, son passati un bel po' di anni e devo ammettere che non si tratta di nozioni che apprendi leggendo manuali (non solo, almeno) ma soprattutto con l'esperienza. Insomma... più sfighe ti capitano, più hai pazienza, più impari. E' un discorso un po' strano e contorto :)
    Personalmente non saprei cosa consigliarti di preciso. Certo che se preferisci NON preoccuparti di codec, antivirus e amenità varie, forse sarebbe il caso di prendere in considerazione l'acquisto di un macbook, che oggi come oggi non dovrebbe venire a costarti un salasso.

    RispondiElimina
  26. @ Moreno: perché non compri "Computer Idea"? E' una rivista scritta non da informatici ma da persone che hanno una formazione "umanistica". Io ho iniziato così... e ti assicuro che ero messo ben peggio di te... Purtroppo sperare che il computer "aiuti" a lavorare meglio è solo una bella favoletta...
    Per installare i codec cmq ti consiglio K-lite codec pack.
    a>http://www.free-codecs.com/download_soft.php?d=5945&s=775/a>
    Li installa TUTTI! Se non funziona nemmeno cosi...

    RispondiElimina
  27. Grazie per la comprensione e la tenerezza :-)
    L'unico amichetto a cui potevo chiedere è Roberto Banfi, il tecnico che mi ha fatto la grafica del blog e mi ha insegnato a gestirlo, ma si è trasferito a Londra.
    Per la vostra curiosità e divertimento, ecco una parte dell'ultima lettera che gli ho scritto dopo che mi ha consigliato di comprare un Mac portartile:

    ===

    > Per il portatile io ti consiglierei ad occhi chiusi il MacBook Pro


    Sono andato a vedere, e il modello che costa meno (1100 euro o giù di
    lì) non è del tutto fuori portata. Ma perché il Mac è preferibile a
    occhi chiusi a un PC? E tutti i dati che ho nel mio PC (testi, foto,
    musica, filmati) li posso trasferire senza danni nel Mac? E dentro ci
    sono già tutti i programmi che servono per navigare, scrivere, vedere
    foto e video? E si posso attaccare tutte le periferiche che già ho
    come tastiera esterna, schermo grande, hard disk? E i video nei
    filmati tipo windowsw media video li si vede o sono come persi?


    > Dell

    Anche qui sono andato a vedere.
    Intanto mi meraviglia che si possano acquistare on line e che te li
    portino a casa in un giorno. Ma davvero? E' una cosa sicura? Ci si può
    fidare? E se c'è qualcosa che non va, con chi si va a parlare? In un
    negozio ci puoi tornare a chiedere consigi, ma negli acquisti on line
    come si fa? E acquistare on line costa meno che al negozio? Ci sono le
    stesse garanzie?
    Ma soprattutto, guardando le schede on line, non ho capito se dentro
    ci sono o non ci sono installati i programmi originali per scrivere,
    Office, photoshop, per navigare, vedere i video, masterizzare eccetera
    eccetera. E se non ci sono, come si fa a farseli mettere? E quanto
    costano, oltre al prezzo del computer? E i programmi che io ho già nel
    mio PC, come faccio a trasferirli di là? Tipo ITunes, per esempio.


    Altre due cose. Tutti quelli che conoscono (io sono l'unico che non
    lo fa) scaricano roba con e-mule e con torrent. Il primo ho vagamente
    capito come funziona, il secondo no. Ma i film così scaricati, non
    occupano un sacco di spazio tanto che con due o tre hai già riempito
    un hard disk? Come può un mio collega dire che ha 6000 film in un hard
    disk? Che hard disk sarà? E come può collegarlo alla TV e vedere uno
    dei 6000 film a caso con il telecomando? Saranno film di qualità
    bassissima, immagino. Mi dirai: perchè non lo chiedi a lui? Perché
    l'ho già chiesto e non ci ho capito niente e mi secca richiedere :-)

    RispondiElimina
  28. Moreno, anche io sono passata da pc a Mac e ti assicuro che si può fare abbastanza facilmente.
    E' giusto che ti chiedi tutte le cose che elenchi qui, perchè bisogna essere sicuri di poter accedere a tutti i nostri dati come prima, e anche meglio!
    Io ad esempio ho trasferito tutti i miei documenti, file, video, musica dal pc al Mac con un hard disk esterno, molto semplicemente. Tutti i programmi che usavi su windows per leggere ed aprire i file di ogni tipo ci sono anche per Mac, o versioni dello stesso programma o equivalenti (per dire iTunes certo che c'è su Mac, e per vedere i video di qualsiasi formato c'è anche il windows media player per mac, oppure un programma tuttofare come VLC scaricabile gratis e utilissimo).
    Sul Mac di preinstallato ci sono programmi per fare qualsiasi cosa, tranne che la suite Office è una demo che dura tre mesi mi sembra. Comprarla nuova per Mac costa 250 euro, altrimenti c'è l'equivalente di ambiente Mac che si chiama iWork, pure questo da comprare, che costa 80 euro.
    Io dato che non lavoro molto con la scrittura mi sono accontentata di scaricare gratis Open Office che anche se non ottimale comunque apre e crea tutti i tipi di documenti, dal doc all'xcel, al powerpoint, ecc.
    Inutile dire che c'è Photoshop per mac, e altre cose di grafica (ma chiedi anche ai vicini dell'archivio!).
    Sugli acquisti on line non so cosa dirti, ho sempre comprato in negozi, grosse catene poi (Fnac o Saturn).
    Per il tuo amico che ha 6000 film immagino siano in formati compressi, per quel che so ci sono hard disk anche di 2 Terabyte, non credo di più! sulla qualità dei film non so, io non scarico, ma ho visto qualcosa passatami da amici e di solito si vedono molto bene (io poi non terrei tutto tutto su hard disk che potrebbero anche rompersi: i film a cui tengo li masterizzerei).
    Qui il link a un possibile hard disk esterno (la marca è molto buona): http://www.wdc.com/en/products/Products.asp?DriveID=725
    Invece per quanto riguarda il passaggio pratico da windows a Mac ti scrivo dei link a siti dove ci sono spiegazioni passo passo, semplici (come quello della Apple), un video su Youtube (e ne vedrai altri nella colonna di destra), e poi siti dove potrai anche fare ricerche quando vorrai fare qualcosa di particolare sul mac o se avrai dei problemi:
    http://www.apple.com/it/support/switch101/
    http://www.youtube.com/watch?v=vN47_1gsLyY
    http://www.tuttologia.com/
    http://www.apple.com/it/pro/tips/
    Moreno poi se vuoi scrivimi anche in privato, eh, oppure se vuoi contattarmi su Skype ti darò il mio nome per mail ...

    RispondiElimina
  29. @ Moreno: per i film... mi sembra impossibile che siano 6000 film... forse con 5-6 hard disk da 2 tb nel computer... Su Torrent basti che vai nei siti come TnT Village . Però è un tantino illegale...
    Comprare online è la cosa migliore... scegli il prodotto che vuoi senza dover prendere la prima cosa che trovi nei negozi... senza impazzire fra il traffico e la pioggia...
    Per il MAC... mah! Il PC ha molti più programmi... molta più compatibilità... Se il tuo PC ti sembra lento prenditi un hard disk a stato solido (SSD) e vai come un treno!

    RispondiElimina
  30. Ovviamente spero che il mio link a quel sito non sia un problema...
    P.S. Ovviamente mi scuso anche per le mie perplessità sul MAC! :-D

    RispondiElimina
  31. Grazie a tutti, sono quasi commosso :-)

    RispondiElimina