Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



martedì 5 luglio 2011

Macedonia (o anche "Varie - 24")

Da una settimana ho finalmente iniziato una dieta "vera" - che per me vuol dire niente dolci e soprattutto niente cioccolata. Il pomeriggio per la merenda invece del tè con i biscotti o del gelato mi mangio una macedonia di frutta, ecco. Non so se sia un caso, la mia bilancia dice che sono dimagrita di 1 chilo (mah).
Questo post sembrerà un po' confuso, ormai da tempo non riesco a pensare a post tematici anche un po' lunghi (a parte quelli sul disegnare abbastanza recenti).

Richieste di amicizia su Facebook e Linkedin: è un discorso che ho già affrontato, ma davvero non so come comportarmi. Ultimamente mi arrivano diverse richieste di "amicizia" su Facebook, troppe, la maggior parte senza neanche scrivermi due righe.
Cerco di regolarmi così, non volendo proprio fare la "preziosa": vado a vedere il profilo di chi mi richiede l'amicizia, se capisco che è un appassionato di fumetti, o addirittura un disegnatore (anche amatoriale) allora l'accetto, altrimenti ciccia. Che poi mi dispiace, eh?, ma proprio non capisco cosa ne ricavino queste persone dalla mia "amicizia"; se sono interessate un minimo a ciò che faccio come lavoro possono venire sul blog (e sul blog in alto a destra è chiaramente scritto che vorrei avere due righe due di presentazione su FB) altrimenti perché avvicinarmi così superficialmente su Facebook?
Su LinkedIn ci sono arrivata tramite consiglio di un'amica, anche se mi sembrava un po' inutile, almeno per adesso:  se non ho capito male queste "reti di relazioni" che si realizzano servono per il lavoro, per mantenere, creare contatti, o anche per cercare lavoro nel nostro ambiente - per così dire.
A pensarci bene però nulla è più incerto del nostro futuro, forse un giorno LinkedIn potrebbe servirmi, no? Da un po' di tempo però ogni tanto mi arrivano richieste di contatto - in LinkedIn suonano come "tal dei tali dichiara che siete amici, vuoi entrare nella sua rete professionale?". Poi se dopo un tot di giorni non mi decido mi arriva un promemoria, e io non so mai cosa fare perché sono persone a me sconosciute, non lontanissime dal mio ambito professionale - forse, in prospettiva, non lo so: ci sono responsabili marketing di aziende di varia natura, qualche editor non di ambito fumettistico, una blogger, un giornalista. Che fare? E perché queste persone vogliono che una fumettista entri nella loro rete professionale? Può essere utile per loro?

Fumetti: io linko ancora una volta l'inesauribile Luigi Bicco, che questa volta fa una piccola panoramica dei web-comics che scova in rete - non le solite strisce umoristiche, non i soliti fumettini; da parte mia consiglio John Martz, sia i comics che le illustrazioni.
Adesso link ai blog di Sergio Giardo e Germano Bonazzi, bravissimi fumettisti (bonelliani) in cui potrete certamente trovare suggerimenti e retroscena del loro lavoro.
Di Marco Ficarra avevo parlato qui, adesso ne riparlo in occasione del suo nuovo blog dedicato alle font,  Paroledisegnate - molto interessante.

Animazione: sul sito di Masayume ecco i trailer del prossimo film d'animazione dello Studio Ghibli, una sicurezza!

Animali: pare che a Milano la linea 54 del bus sia frequentata anche da Cacao, un cane che si fa il suo bel giro e poi torna indietro a casa, dalla padrona.
Non è raro trovare cani che sanno utilizzare i mezzi pubblici: una mia amica mi ha fatto sapere che a Capri c'è Pippo, il cane che spesso prende il traghetto per Napoli e poi torna indietro. Io invece ricordo che quando abitavo alla periferia di Roma, sulla Cassia (parlo di un periodo che va circa dai 30 ai 20 anni fa) c'era un cane che saliva sul 201 (il "mio" autobus), scendeva diverse fermate più in là,  a fare non so cosa, e poi sapeva riprendere il bus che tornava indietro, dalla parte opposta; chi lo vedeva spesso diceva che non sbagliava mai fermate. Questo cane poi, a differenza di quello di Milano, non aveva rapporti di confidenza con il guidatore: entrava dalle porte posteriori, infatti.
Da vedere sorridendo il video del gabbiano che ruba una videocamera: spassosi i suoi versi e la ripresa finale - forse lo scopo di tutto quell'armeggiare...

Videogiochi: pare che per Mac a breve (spero, è già in ritardo) uscirà Dirt 2, l'evoluzione del bellissimo Colin MacRae, uno dei pochi giochi che mi abbia appassionato fino al punto di terminarlo (nelle sue varie evoluzioni, e per PC).
Non credo proprio che la grafica sul Mac sarà all'altezza di quella su console, forse neanche di quella per PC - non so; però giochi per Mac ce ne sono pochi, e questo lo prenderò comunque: è molto tempo che non mi metto alla guida di qualche macchina da rally :)

 Illustrazioni: da un po' seguo il blog di Disma Pestalozza, giornalista di Radio Popolare e amante dei fumetti (ogni tanto ne chiacchieriamo sul suo blog, anche qui talvolta).
Tempo fa Disma ha indetto un concorso in cui si doveva creare l'header (la testata) per il suo blog; diversi lettori hanno spedito le loro opere e Disma nell'imbarazzo della scelta ha optato per la "testata a rotazione" (basta fare il refresh per vederne una nuova).
Non so come è venuto fuori un invito di Disma per  realizzarne una anche io, e così ho fatto, seguendo la regola che mi sta sostenendo nelle mia mattinate sul blog de "I segni": disegnare la prima cosa che mi viene in mente. Il risultato potete vederlo qui (cliccare sul disegnino per ingrandirlo).

20 commenti:

  1. In realtà su Linkedin più la rete è ampia, maggiori sono le possibilità per un'eventuale collaborazione. Personalmente lo sfrutto al 20% delle sue potenzialità. Mi sono arrivate tante richieste di editor, editori, traduttori e blogger. Ma non ne è nato mai nulla, in realtà, Bah.

    Prova a farti un giro su Behance (www.behance.net), tanto per mettere altra carne al fuoco :)

    Grazie per avermi linkato ancora. Mi fa piacere che ti siano piaciute quelle segnalazioni (e soprattutto John Marz).

    Ti ho aggiunta nei blog che seguo, che mi è sempre sfuggito.

    Hai tutto il mio appoggio per la dieta, ma attenzione ad alcuni frutti zuccherini :)

    RispondiElimina
  2. ecco e io per l'header ti ringrazio anche qui allora ;)

    RispondiElimina
  3. Eh, Luigi, quando inizierò a sentire aria di crisi mi iscriverò anche su Behance - che poi con tutte queste iscrizioni di qui e di là diventa un casino gestire notifiche e domande e cose così.
    Dammi pure dei consigli sulla frutta, qual'è quella più zuccherina?
    disma@: ricevuto, grazie per essere passato di qui, bambinone (inteso come lettore di fumetti, no?)

    RispondiElimina
  4. Fichi e cachi no. Uva da evitare come la peste. Banane si perchè ricche di potassio, ma con parsimonia (si parla di 90 calorie ogni cento grammi). Ok a albicocche, lamponi, arance (non sempre perchè l'acidità potrebbe in alcuni casi dar fastidio al metabolismo che stai cercando di modificare), ciliegie, pere, pesche, more e più o meno tutti i frutti di bosco.

    Questo non perchè io sia uno specialista, ma solo perchè in altri tempi avevo studiato un po' la situazione :)

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. io oggi mi sono sparato Paella, 2 così che sorridono se ci pianti la forchetta dentro [secondo la pubblicità], + mezzo strudel, tutto rigorosamente surgelato e bagnato da cinque bicchieri di bianco. La dieta è una delle robe peggiori che ci possano essere in terra, peggio -.- no, stavo dicendo peggio degli scarafaggi, ma non è vero...
    saluti da un bambinone ;)

    RispondiElimina
  7. Luigi@: con fichi e cachi sono a posto, i primi non li mangio perchè trovarne decenti a Milano è un'impresa, i secondi non mi piacciono. Fino ad adesso nelle mie macedonie ho messo pesche e albicocche (che amo molto), pera, mela e meno di mezza banana. Per cambiare un po' inserirò anche i frutti di bosco.
    Andrea@: il kinder bueno piace molto anche a me, ma ha contribuito tempo fa al mio aumento di peso!
    Disma@: anche io ero contro le diete finchè mi trovavo a mio agio col mio corpo.
    Quando però inizi a muoverti con più difficoltà di prima, a sudare di più, a non entrare più in magliette a pantaloni, a sforzare tropo i legamenti e i muscoli delle ginocchia (ad esempio), a sentirti ogni tanto un alien dentro la pancia che vuole uscire fuori - be', ti rendi conto che non c'è altra soluzione che una dieta, o meglio un'autolimitazione nell'assunzione dei cibi più ingrassanti. Che poi io avendo problemi di reflusso gastroesofageo (ormai cronici) con la dieta aiuto anche la limitazione di questo disturbo!
    Oh, voi che potete, mangiate eh, beati...

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. @Patriza magari... io mangio nonostante una bella dozzina di kg oltre la soglia giusta, mi metto a dieta quando supero di 25kg quella soglia... sono fisarmonica

    RispondiElimina
  10. Andrea@: grazie molte per il link del nutrizionista, per adesso ho dato un'occhiata al volo e credo che mi sarà utile; tra l'altro mi sembra che sia un dottore serio, di quelli che non danno ricette facili e uguali per tutti, e che tiene conto delle individualità.
    Disma@: ma hai dei vestiti elasticizzati o un ampio guardaroba? :)

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. Bella riflessione su facebbok e Linkedin. Leggo che siamo arrivati alle stesse conclusioni. O meglio, diciamo che manifestiamo gli stessi dubbi...chè a delle vere conclusioni non sono ancora arrivato.
    Su facebook, ad esempio, sto avendo un ripensamento anche perchè, mi dicono, ci si può anche iscrivere in maniera anonima.

    p.s. Dopo "Protecto", attendo sulla piattaforma anobiiana l'esito della tua lettura di "Trama".

    RispondiElimina
  13. A proposito di dieta: occhio a non esagerare con carboidrati!
    Anch'io non sono uno specialista ma un livello di glicemia alto ti può portare ad un aumento del colesterolo (prodotto in massima parte endogenamente).

    Anch'io sono a dieta in parte per le tue stesse ragioni e in parte perchè vengo da un'esperienza cortisonica pluriennale come Andrea.
    Che ringrazio molto per il link ;-)

    RispondiElimina
  14. Federico@: "Trama" non lo leggerò subito, ho da poco iniziato "Capire Israele in 60 giorni", mi ci vorrà un po':)
    Carboidrati: non so come potrei esagerare a mangiare carboidrati, dici quelli nella frutta? La mangio solo il pomeriggio, e credo la frutta meno zuccherina. La pasta se va bene la mangio in quantità minime due volte la settimana (e mai troppo condita). Poi un cucchiaino al giorno di zucchero suddiviso tra latte la mattina e caffè dopo pranzo, basta. Mangio molta verdura, pomodori, pochissimo pane, integrale per lo più, ogni tanto una mozzarella, fagioli, pesce, uova, ogni tanto del pollo (e mi dispiace pure).

    RispondiElimina
  15. Wow Pat! Sei veramente a dieta-dieta ;-)
    Per il fumetto di Ratigher aspetto, tranquilla. Ho un mucchio di letture arretrate/in corso.
    Sono stato troppo vittima degli sconti dei bookstores online!

    RispondiElimina
  16. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  17. Andrea@: hai ragione, dieta non è sacrificio, in effetti io mangio tutte le cose che hai elencato, solo in modeste quantità e con pochissimo condimento (tipo nell'insalata pochissimo olio, quando la finisco non deve rimanere niente sul fondo).
    Scarpette non le faccio mai, men che meno adesso!, quando va bene condisco col pomodoro la pasta una volta la settimana, poco.
    Piselli ne mangio pochissimo, dolci per niente (adesso).
    Praticamente seguo i tuoi consigli, solo che raramente compro i tranci di tonno freschi, mi capita più spesso di mangiarne in scatola, scolato; poi branzino al forno, oppure fette di pesce spada.

    RispondiElimina
  18. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  19. non entro in tema dieta: volevo fare i complimentoni alla Pat per l'header Disma.biz!!! belo, belo!
    e intanto, perchè no?, dire a Disma che sono una sua sfegatata fan, anche se non sto a Milano seguo la banda in streaming!!!! Bacetti e gianduiotti a tutti dalla Mole, lolla

    RispondiElimina
  20. Lolla ma non ce l'hai un profilo Google?, sei entrata da anonima...
    Grazie molte, approfitto per rimembrare ai lettori il bellissimo sito di Lolla, con i suoi meravigliosi bambini curiosi: http://capousse.blogspot.com/

    RispondiElimina