Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



lunedì 17 ottobre 2011

La mia vita tecnologica (e un OT)

Un OT per chi capitasse qui sul blog avendomi fatto recapitare una richiesta d'amicizia (senza risposta) su Facebook: ho scritto qui sul box di destra cosa mi piacerebbe lèggere in caso di richieste di sconosciuti, e l'ho scritto anche sulle info per chi mi cerca su Facebook (inutilmente presumo).
Lo ripeto ancora una volta: vorrei un messaggio privato, due parole, ma proprio due per farmi sapere se si richiede la mia amicizia per qualche motivo particolare, o se si è appassionati di fumetto. Non capisco perché dovrei accettare l'"amicizia" di qualsiasi persona, così, solo perché ne ha voglia.
Immagino che una mia non risposta possa essere interpretata come maleducazione, mi dispiace, io tutte le volte vado anche a controllare chi è che me la richiede (nonostante l'assenza di messaggi e presentazioni), se capisco che il richiedente è un appassionato di fumetti accetto sempre l'amicizia; se costui invece ha anche tutte le informazioni riservate, ebbene, lì mi arrendo e non accetto proprio nulla - così come quando qualcuno mi viene a bussare alla porta di casa prima di aprire gradirei sapere chi è.
Se siete iscritti su Google+ invece mi potete "accerchiare" senza dovermi chiedere nulla e aspettare risposte...
Ah, e lo stesso vale per Linkedin; essendo un social network focalizzato sul lavoro mi aspetterei che a chiedermi l'amicizia siano persone che anche vagamente hanno a che vedere con l'editoria, il marketing, la pubblicità: spesso non è così. Anche in questo caso è possibile scrivere due parole in allegato quando si manda la richiesta, e anche in questo caso non lo fa mai nessuno, o quasi.

Dunque, in questo post di diversi giorni fa mi lamentavo del mio vecchio pc con Windows XP che faceva le bizze, paventando una mia avventura nel mondo linuxiano: credo che il momento sia arrivato.
Forse non dovevo testardamente cercare i motivi del riavvio durante l'uso dei viedeogiochi, ma qualcuno mi ha consigliato di scaricare i driver aggiornati della scheda grafica (una Ge Force 9500 GT).
Fino a quel momento il pc si avviava normalmente, dopo la ripulitura effettuata grazie ai consigli di P. Alexis.
Ebbene, all'inizio non mi permetteva di scaricare l'aggiornamento direttamente dal pc, poi (una volta scaricatili su altro pc e trasferitoli nell'XP tramite chiavetta USB) l'installazione si bloccava a metà causando riavvii a catena. Sono riuscita a disinstallare i vecchi driver ma a quel punto non riusciva più ad avviarsi né in modalità normale, né in quella provvisoria.
Mi arrendo, a questo punto l'unica alternativa possibile è una formattazione totale e un'istallazione di Ubuntu - posto che il problema non sia hardware. Non ho ancora deciso quando lo farò, per adesso per le cose windowsiane ho un portatile con Vista, per come lo uso va più che bene (come detto in precedenza l'unico problema è che non ha un masterizzatore).

Tecnologia domestica: il ferro da stiro è un oggetto tecnologico, no? Io lo uso poco, e per quel poco cerco di trattarlo bene: uso acqua demineralizzata, non vi lascio mai acqua dentro, ecc.
Il problema è che sia che ne compri uno da pochi soldi, sia che ne compri uno di media fascia scaduti i due anni di garanzia si rompono, sempre. Comprarne uno di fascia alta mi sembrerebbe uno spreco dato che lo userei poco (e se facesse la fine degli altri mi irriterebbe alquanto, dato il loro prezzo).
Il ferro da stiro che devo sostituire è un Rowenta, che mi sembrava un minimo di marca (ma forse no, boh); adesso devo decidermi: spendere poco sapendo che tanto dura poco, o spendere di più sperando che questa volta mi vada meglio? Mah...

Ho cambiato recentemente telefonino, il mio l'ho dato a un'amica a cui è quasi morto il suo, e io ne ho approfittato per prenderne uno con una fotocamera decente: quando sono in giro mi capita spesso di voler fare foto, spesso in zona, che vorrei usare per una futura rubrica sul blog che vorrei intitolare "Cose di quartiere".
Il telefonino è un LG ed era in offerta; peraltro a parte la presenza della radio non mi interessavano altre funzioni (e comunque per le telefonate e i messaggi lo uso molto poco).
Il mio telefono precedente e anche altri si sono sempre collegati senza problemi via bluetooth con il mio Mac per scaricarvi le foto; davo per scontato che lo stesso sarebbe successo con questo.
Ho passato diverso tempo a cercare inutilmente di collegare l'LG con il Mac, sia via usb che via bluetooth. La cosa buffa è che il Mac e il telefonino a un certo punto si riconoscevano e si collegavano, solo che era impossibile spedire foto dal telefonino al Mac, invece era possibile il contrario (!).
Col portatile con Vista nessun problema invece. Una ricerca non facile su internet alla fine mi ha fatto capire che l'LG che ho supporta solo Windows - cosa che non è evidenziata sulla scatolina e neanche sul libretto di istruzioni.
A parte questo irritante problema la fotocamera del telefonino mi soddisfa, ed è quello che mi importava di più.

Chi ha prodotti Apple si sarà trovato di fronte alla novità di iOS 5, e con l'arrivo di iCloud.
Il mio iMac non ha Lion e quindi non ho la possibilità di usufruire di questo servizio che offre uno spazio gratuito online fino a 5 Giga.
Invece sull'iPod e l'iPad  non ho attivato iCloud (pur potendo) perché a quanto ho capito anche se posso scegliere cosa mettere sulla "nuvola" (i filmati, le foto, la musica, i documenti) non posso però selezionare cartelle specifiche. Sincronizzare tutto (a parte la cosa inquietante di avere tutto online, di conseguenza consultabile solo se si ha una linea attiva - senza parlare della sicurezza, della privacy, ecc.) vuol dire ipotizzare che i miei device siano capienti, cosa che non è (iPod e iPad hanno il taglio minimo di Giga). A seconda di come uso questi aggeggi io diversifico la musica, i documenti e insomma i dati che ho su ognuno di essi. Non lavorando fuori casa non avrei neanche tutta questa comodità di avere tutto a disposizione, sempre.
Forse però ho capito male: avrei il mio Mac, l'iPod e l'iPad vuoti e tutto rimarrebbe su iCloud (che poi sono solo 5 Giga, oltre bisognerebbe pagare)? Mi sembrerebbe assurdo, io quando vado in giro con l'iPod non sono certamente collegata a internet, le cose che ascolto le traggo dalle 8 Giga della sua memoria fisica.
Ho letto tanti articoli in giro ma nessuno che spiegasse bene cosa cavolo comporta usare iCloud. Fino a che non l'avrò capito credo che continuerò ad usare Dropbox.

6 commenti:

  1. Buon Ubuntu allora. Io proprio l'altro giorno ho scaricato l'ultima release, la 11.10. Non ho ancora installato nulla, ma mi hanno detto un gran bene di questa versione.
    Io ero rimasto alla 9 e non mi sono mai lamentato.

    He! Ormai giocare come si deve con XP è diventato un po' un problema, a meno che non si tratti di campo minato :)

    Su iCloud non saprei cosa dire. Ma la cosa non mi darà più problemi di tanto, visto che non credo userò mai un sistema del genere. Come te, ho davvero parecchi dubbi sul caricare on line più dati personali del dovuto. Il miglior iClod è il mio hard disk della western digital, senza se e senza ma :)

    RispondiElimina
  2. Anch'io cercavo un ferro da stiro... perché non scaldava più. Poi magicamente ha ripreso a funzionare... Però se vuoi comprarlo online consiglio Amazon.co.uk e derivati (.it .fr e .de) perché dopo i 19 euro (o 19 sterline, non ricordo) scatta la spedizione gratuita! Ormai a Amazon sono i miei eroi! Addirittura ho rispedito indietro un oggetto perché non funzionava bene sul mio PC e mi hanno rimborsato anche la spedizione!

    RispondiElimina
  3. Luigi@: Su Xp avevo installato solo giochi che ero sicura fossero supportati, infatti riuscivo a giocare anche al primo Mass Effect e addirittura alla demo del primo Modern Warfare. E' solo da quando si è incasinato ultimamente che ho scoperto che si riavviava anche con Warblade!
    Sono d'accordo, il miglior iCloud sono i backup su HD esterni e dvd, specie se mi si cancellano i dati sul mio pc e vanno a finire online...mi è sembrato di capire che la cosa funzioni così - orribile!
    P. Alexis@: non compro niente di fisico su internet perchè non avendo portineria ho paura che i corrieri, non trovandomi a casa, possano portare la roba in depositi lontani chilometri (questo per alcuni tipi di corriere); ho letto storie assurde su questo tema, in una grande città può capitare che ti arrivino corrieri di varia qualità, sempre diversi, alcuni poco professionali.

    RispondiElimina
  4. Io invece compro tutto! Anche il cibo del gatto, che è meno caro di quello che vendono al negozio dietro casa. Però il negozio dietro casa ha cercato di fregarmi vendendomi roba quasi scaduta mentre la roba spedita è sempre nuovissima! I corrieri poi ripassano se non ti trovano... e cmq puoi mandare un'email ai vari Bartolini, SDA o TNT. Naturalmente non voglio convincerti... però personalmente sono soddisfatto!!!

    RispondiElimina
  5. Ciao,sono Giampiero Ubezio,disegnatore Disney,ma inesperto frequentatore di blog ecc...Ho visto il tuo video,molto interessante, di Manga studio sull'organizzazione delle tavole e non capisco un passaggio,posso chiederti un chiarimento?Come fai ad isolare le vignette e non sbordare?Grazie,ciao,

    RispondiElimina
  6. Ciao Giampiero, lieta di averti qui di passaggio :)
    Per le vignette non sbordabili: in pratica la squadratura si mette su un livello particolare che si chiama "Panel Ruler Layer", che crea una sorta di "maschera" in cui il segno si vede solo all'interno delle vignette; queste ultime o le trovi preimpostate nei Materials, oppure si possono creare facilmente seguendo questa procedura:
    Nella finestra dei Layers verso il fondo vedrai la voce Ruler, ci clicchi su e scegli "Panel Ruler Layer": vedrai apparire una cornice blu che ricalca il layout della tua tavola, cioè il margine esterno. Poi vai sulla finestra dei Tools e scegli lo strumento "Panel Ruler Cutter"; con questo puoi "tagliare" la tavola in tutte le vignette che vuoi (e settare poi dalla finestra Tool Options lo spessore della linea).
    Dopodichè torna nella finestra dei Layer sulla voce Panel Ruler Layer, tasto destro del mouse, scegli Change Layer Type, ti si aprirà una finestra dove puoi scegliere due opzioni, se lasciare il livello della squadratura come unico livello (ah, e deve essere spuntata la voce Set Panel Outside As Outline), oppure creare per ogni vignetta un Panel Folder (io scelgo sempre la prima).
    Fatto.

    RispondiElimina