Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



sabato 7 agosto 2010

Varie - 11

Ho già parlato qui del podcast di "Ad alta voce" di Radio Tre, dove si possono ascoltare le audioletture di grandi classici; mi sento di ritornare sull'argomento perchè ieri ho ascoltato la lettura di un racconto di Moravia - "Il pensatore" - che merita davvero l'ascolto (detto da una che fino ad adesso non aveva molto apprezzato i suoi racconti romani letti  "Ad alta voce").
Valerio Aprea è un attore che riesce a dare corpo e anima alla scrittura di Moravia, e nel racconto che cito i risultati sono davvero notevoli; tra l'altro Moravia non mi sembra uno scrittore così "realista" come me l'ero immaginato, anche se il  ritratto che dà della società italiana degli anni cinquanta mi sembra speculare a quello di tanti film dell'epoca, in bilico tra bozzetto  e vocazione documentaristica - con in più però una certa inquietudine metaforica che ne "Il pensatore" funziona molto bene.

In questo post invece tempo fa avevo parlato del manga "Bakuman". La trama (tra le altre cose) vede anche l'improbabile promessa di matrimonio tra due ragazzi delle medie, da realizzarsi solo dopo l'avveramento dei loro rispettivi sogni: il ragazzo vuole diventare un mangaka di successo, mentre la ragazza vuole diventare una "seiyuu", cioè una doppiatrice di quegli anime che in Giappone sono una macchina da spettacolo formidabile.
Queste "seiyuu" le ho potute vedere in azione grazie a un altro curioso post di Masayume - e per "azione" intendo un concerto in cui queste "attrici con la voce" interpretano i personaggi da loro doppiati in "K-on!", un anime tratto da un manga (come quasi sempre) che narra le vicende di una band scolastica composta da ragazzine. Consiglio di vedere almeno l'inizio del concerto nel primo video - davvero interessante dal punto di vista antropologico/sociologico!

Un'ultimo consiglio per gli amanti della Storia e delle foto: qui un fotografo russo ha pensato di usare Photoshop con intenti documentaristici (ma anche emozionanti); foto di luoghi importanti della seconda guerra mondiale (in varie città europee) che mostrano il loro volto attuale misto a quello di quasi settant'anni fa.

5 commenti:

  1. anche io ho ascoltato, quando potevo questi giorni, "il pensatore" su Radio tre. In particolare la parte del pranzo "rubato" ad un poveraccio più povero del protagonista.... L'ho trovato commovente.

    RispondiElimina
  2. "Il pensatore" però è il racconto che parla del cameriere; forse tu ti riferivi a "Ladri in chiesa"?

    RispondiElimina
  3. Sembra incredibile come una (ma in questo caso cinque) "doppiatrice" possa diventare così famosa in meno di un anno. Ed è molto interessante assistere ad un fenomeno del genere settimana dopo settimana. Il Giappone riserva tantissime di queste sorprese che portano a riflettere sulla differenza di cultura, di mercato e di considerazione per fumetti e animazione.

    RispondiElimina
  4. Sì, guardando il video riflettevo sul fatto che nonostante l'"occidentalizzazione" il Gipappone presenti ancora dei fenomeni socio-culturali del tutto peculiari, per noi strani come se provenissro da Marte - ed è bello così (a prescindere da giudizi di merito: non conoscendo bene la cultura giapponese darli mi sembrerebbe presuntuoso).

    RispondiElimina
  5. Scuse per il refuso: "Giappone" ovviamente...:)

    RispondiElimina