Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



lunedì 6 agosto 2012

Diario di viaggio...letterario -10

Il viaggio inizia da qui. Tutti gli altri post sono leggibili sotto l'etichetta "Diario"

6/7/2012

"Me ne dai un pezzettino?"
Stamattina poco dopo le 7 e 30 (ora italiana) è atterrato il Curiosity rover su Marte (il rover è stato progettato in maniera specifica per andare a cercare tracce di vita su Marte, ma anche per effettuare tanti esperimenti scientifici).
Per caso sono incappata nella diretta dal centro missioni della Nasa, ci sono tutte queste persone con la camicia azzurra che festeggiano e si agitano felicissimi guardando una foto in bianco e nero dell'ombra del rover su Marte. Deve esservi stato un lavoro pazzesco dietro (come in tutte le imprese spaziali), immagino la tensione di chi ci ha lavorato, la fatica, l'incertezza; si tratta di guidare un macchinario complesso e delicato attraverso milioni di chilometri nello spazio e farlo atterrare su un altro pianeta.
La prima cosa che mi è venuta in mente però è come siamo piccoli e insignificanti in confronto al tutto - al tutto dell'Universo: piccoli uomini che si agitano su una pallina in mezzo allo spazio, piccoli uomini che hanno mandato un oggetto su un'altra palla un po' più in là.
Come vorrei dare uno sguardo all'umanità tra 1000 anni (ammesso che ci sia ancora)! Voltarsi a vedere indietro la storia umana da quell'epoca...

Ieri altra giornata afosa, andare in giro di giorno per me sarebbe impossibile - comunque, tanto avevo davanti un'altra giornata di lavoro, e va bene così. Con gli occhiali nuovi da media distanza mi trovo proprio bene.
Mentre lavoravo al computer mi fermavo ogni tanto per cercare di esportare da iMovie il filmato con il tutorial sulle "Story" in Manga Studio; l'ho importato in questo programma dopo averlo creato con Screenium, poi ho usato la funzione Voice Over, che qui funziona molto bene, per aggiungere la traccia audio con il mio commento. In iMovie (versione 9) è molto facile sincronizzare l'audio, eventualmente accorciarlo, spezzarlo, aumentarne il volume. Purtroppo quando si tratta di esportare il filmato è un casino: ci sono diverse possibilità di esportazione, settaggi, opzioni, misure, codec, ecc, nessuna delle quali mi mantiene una decente qualità dell'immagine - oppure la mantiene, ma mi taglia i bordi del video, in pratica mi taglia una cornice non piccola (e questo anche se gli dò come settaggio di lasciare le misure di origine del video).
Ho provato credo 25/30 esportazioni di tutti i tipi: niente. Una volta sola sono riuscita ad esportare il video con buona qualità, non tagliato, ma mi veniva fuori una roba di 20 Giga e più.
In teoria potevo caricare il video direttamente su Youtube, ma mi diceva che non potevo, che il limite massimo di durata deve essere di 10 minuti (non è vero, su Youtube se provo a caricare qualcosa da lì mi dà come limite 15 minuti).
iMovie ti odio.

La sera invece sono andata a cena con amici e amici/colleghi, siamo andati a mangiare al ristorante Warsa, un africano con specialità eritreee. Non mi intendo molto di questo tipo di cucina, comunque posso dire che tutto era molto buono e il locale piacevole. Le chiacchiere non hanno toccato per niente il mondo del fumetto ma quello del cinema e della tv - mi sono divertita molto.
Il ristorante è situato in via Melzo al 16, in una zona in cui ho abitato nel mio primo periodo milanese (intorno al 1992/1993).
Ah, e ieri mattina sono riuscita ad andare da Pozzi con Milou a fare colazione...

Il viaggio del giorno: "Gita al faro" di Virginia Woolf

E' il primo libro che ho letto della Woolf quando avevo circa 20 anni, era in un volume che comprendeva anche "Orlando" (altro splendido libro).
In "Gita al faro" vi è molto di autobiografico, e i personaggi ritratti sono ispirati al padre, alla sorella, ai suoi familiari ricordati ai tempi della sua giovinezza; il luogo descritto ricorda quello della residenza estiva della famiglia di Virginia - in Cornovaglia.
La bellezza della scrittura, la caratterizzazione dei personaggi, la descrizione della natura - tutto rende questo libro una lettura indispensabile al pari del classico "La signora Dalloway".
All'epoca partii da questo libro per esplorare il personaggio Woolf, oltre che la sua produzione letteraria - lettere, biografie, e il sunto del suo diario fatto dal marito Leonard.
Se posso indicare altri due titoli da leggere oltre a quelli menzionati direi "Tra un atto e l'altro" (l'ultimo suo libro che non ebbe tempo di rivedere, un piccolo gioiello) e il saggio "Una stanza tutta per sè".

9 commenti:

  1. Bella la foto! E poi sì anch'io mi sono seguito Curiosity dalle 6:15 alle 7:45, meraviglioso.
    Anche se, dai, era tutto previsto: o no?

    RispondiElimina
  2. Sì, ma è come per certe prestazioni di supercampioni, o per gli show di certi attori big: è tutto preparato a puntino e alla fine va sempre bene (al 99%), ma quell'uno per cento mette sempre un po' di ansia, prima.

    RispondiElimina
  3. Vero (non ho dormito molto bene, anche se sono solo un tifoso).

    RispondiElimina
  4. ma la domanda e': quel gruppo di nerds tirati a lucido per l'occasione, che mai faranno li tutti in fila? dubito che siano necessari per controllare il loro pezzo di atterraggio ed intervenire in caso di bisogno... immagino che la procedura sia seguita da 2-3 addetti... forse è per loro una recita di fine progetto in mondovisione? :-))

    RispondiElimina
  5. @onelulu: probabilmente, in parte. Ma vuoi mettere la soddisfazione di esserci, partecipare e alla fine congratularsi tutti?
    Un po' di mesi fa avevo trovato un racconto di un debug (correzione di un programma) fatto mentre la sonda viaggiava; per me è stato interessantissimo, se vuoi cerco il link.

    RispondiElimina
  6. grazie Juhan, se trovi il link, lo guardo con piacere.

    ... era solo per dire che non penso che quello e' il posto dove abitualmente lavorano... tutti li insieme tutti i giorni... si sarebbero gia' sparati a vicenda piu' e piu' volte! :-))

    ciao

    RispondiElimina
  7. @onelulu
    È stato difficile, sono un pasticcione e lo cercavo nel blog sbagliato!
    Comunque il link è questo: http://www.flownet.com/gat/jpl-lisp.html e ne ho parlato qui: http://tamburoriparato.blogspot.it/2012/04/trovato-nel-web.html
    Se ti sembra roba da matti hai ragione.

    RispondiElimina
  8. @juhan
    vabbe', ma io sono ignorante. non ho capito molto, nemmeno dove fosse il debug... :-)

    pero' divertente la parte su google... "In the ancient tradition of senior-junior relationships, he did all the work, and I took all the credit." ah ah ah...

    PS: nel test dei buchi neri... mi vergogno di dire che punteggio ho preso... <3

    RispondiElimina
  9. È un po' da maniaci, l'ho appena riletto ;-)
    Poi sui buchi neri, idem, si può sempre migliorare.

    RispondiElimina