Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



mercoledì 13 gennaio 2010

Fonts e foto

Per un disegnatore di fumetti che voglia pubblicare i suoi lavori sul web o autoprodursi - in generale – è necessario trovarsi una font (lo scrivo al femminile per comodità, ci sarebbero anche dei motivi ma insomma la cosa in italiano è controversa) per il proprio lettering.
Certamente ci sono tipi di fumetto in cui la scrittura a mano è più espressiva e anche connaturata al disegno; per altri fumetti invece no, soprattutto se il disegnatore ha una brutta scrittura – il che è abbastanza frequente.
Di seguito indicherò alcuni siti dove trovare decine, centinaia di font gratis o a pagamento – tra queste solo alcune saranno utili e adatte al fumetto, ma poi insomma ognuno ha le sue esigenze e non ci sono certo regole precise nel settore dei balloons autoprodotti!
Finello
ha consigliato un sito credo abbastanza conosciuto come quello di Blambot: ci sono fonts divise in categorie tra cui un paio dedicate ai fumettisti, i “dialogue fonts” e i “sound fonts”. Facile capire che le fonts con la sigla F (free) sono scaricabili gratis, quelle con la sigla P sono a pagamento – peraltro di solito costano sui 20 euro, investimento su cui farci un pensierino dato che le fonts gratis sono anche le più diffuse in giro, e se si vuole un minimo di personalizzazione è bene pensarci.
Fontcubes è un altro sito dove ci sono tantissime fonts pronte da scaricare: sono quasi tutte gratis per uso personale - è bene leggere bene la licenza d'uso una volta cliccato su "font details".
Fontspace invece è un sito abbastanza misterioso, non ho trovato licenze d'uso, ed è organizzato un po' male: cliccare su "Browse" in alto per accedere a un po' di categorie (non ce ne sono di specifiche per il fumetto). Il sito comunque è ricco di fonts anche particolari, da sfogliare.
In definitiva facendo delle ricerche ce ne sono molti di siti simili, il mio consiglio è comunque di rispettare le licenze, e al limite comprare la font che useremo per i nostri fumetti - a meno che vogliamo farli solo per divertimento e per farli vedere agli amici.

Spesso in un fumetto di tipo realistico bisogna disegnare ambienti o paesaggi di città e luoghi di varie parti del mondo; la ricerca della documentazione è molto importante per un disegnatore professionista. Libri illustrati e film aiutano molto, ma adesso con internet le cose sono ulteriormente facilitate.
Non solo "Google immagini" però, o "Google street view": esistono altri siti che utilizzano le foto a 360° per darci una panoramica ampia di posti che non potremmo mai vedere in altro modo; uno di questi è 360cities.net, con foto panoramiche navigabili ad alta risoluzione - vale la pena andarci anche solo per divertimento! Un esempio qui sotto...
Un altro sito di foto "normali" da tutto il mondo è VisualGeography - molto utile per ambienti, sfondi, ecc.
Insomma, il consiglio è quello di scoprire altri siti simili e metterli tra i preferiti, prima o poi potrebbero venire utili (e suggerimenti da parte dei commentatori sono ben accetti!).

New York City skyline from downtown Brooklyn, NYC in New York City

8 commenti:

  1. Sei una fonte inesauribile...potresti buttar giù un manualetto!
    ^___^

    ...intanto ti "rubo" qualche link!

    RispondiElimina
  2. Una figata la vista aerea!!!
    Peccato che sono scarso a disegnare.

    Patrizia per caso hai qualche appunto sulla scelta da fare nelle inquadrature? sto impiccato su una tavola e ridisegno in continuazione al stessa vignetta, ma non sono soddisfatto. (si vede che è un hobby, non ho fretta)

    RispondiElimina
  3. Domanda da non addetto ai lavori, sulle fonti (uno studio grafico con il quale collaboravo un po' di tempo fa le chiama così): di solito i ballons sono tutto in maiuscolo, perché?
    (OK, sono di scuola Unix/Linux ma credo di non essere l'unico affetto da antimaiuscolite).

    RispondiElimina
  4. @Giacomo: ma no, sono cose che trovo per caso e che mi va di condividere con altri - il bello di internet è proprio quello di poter scoprire cose che possono essere utili non solo a se stessi.
    @Finello: non ci crederai (o forse sì!) ma capita anche a me di impantanarmi in una vignetta che non mi soddisfa dal punto di vista dell'inquadratura. Se proprio la cosa persiste anche dopo averci lavorato su un po' l'unica cosa da fare è cambiare totalmente inquadratura, magari non di tanto - per fare un paragone cinematografico: "sposta la telecamera un po' più a destra o a sinistra, o più in alto o basso".
    Oppure inizia a sfogliare velocemente qualche fumetto disegnato da un ottimo professionista e vedi se trovi un'inquadratura simile a quella che vorresti disegnare.
    Se hai film in dvd e ti ricordi qualche scena che potrebbe aiutarti usa il fermo immagine e copia!
    @juhan: sai che non lo so? A me il maiuscolo non dà fastidio, nei miei pochi passati fumettini "personali" però ho usato anche il corsivo, così, non ricordo neanche più perchè. Direi che per la scelta delle fonts si tratta anche di tradizione - è quasi sempre difficile uscire dalle convenzioni...

    RispondiElimina
  5. Purtroppo quei font non mi soddisfano... proverò a farmeli da solo scannerizzando il lettering di Carmen Bioletto (la mia preferita).

    RispondiElimina
  6. Su cosa lavora Carmen Bioletto?
    E poi: hai visto questo sito? Io non ho provato, non so come funziona:
    http://www.yourfonts.com/

    RispondiElimina
  7. Su cosa lavora che significa? E' una letterista bonelli...

    RispondiElimina
  8. Ehm...ho scarsa memoria per i nomi dei letteristi, dovuto anche al fatto che non ne conosco nessuno (no, una letterista la conoscevo, ma insomma non è lei), nè mi sembra di averne incrociato in redazione!

    RispondiElimina