Per richieste varie alla sottoscritta: non faccio scambio link e banner, vorrei che le richieste di "amicizia" e di "contatti" fossero accompagnate da presentazioni - grazie!



lunedì 4 gennaio 2010

Studi a matita per "Ossian"



Dubito ci siano molte persone che conoscono la miniserie di "Ossian" - tranne forse gli appassionati che all'epoca (metà anni 90) si erano già appassionati alla "Sprayliz" di Luca Enoch e che ne seguirono le tracce dall'"Intrepido" alla Star Comics. Questa inaugurò una collana di pocket (formato Alan Ford) proprio con "Sprayliz", poi uscì "Shanna Shokk" di Marcello Toninelli (che curava queste collane), infine "Ossian" disegnato da me e creato da Martino Barbieri.
Delle tre collane quella che sicuramente ebbe più riscontro fu quella di Enoch, ma nonostante ciò fu chiusa, come le altre. Adesso queste tre strane collane sono reperibili nelle mostre mercato o su e-Bay (io ho visto qualcosa anche in fumetteria).
Da notare che in quello stesso periodo anche la Granata Press aveva in edicola un fumetto formato pocket, la "Bionda" di Saudelli.
Come si sa "Ossian" è il nome di un antico bardo scozzese "sfruttato" da MacPherson per comporre i famosi "Canti di Ossian", che tanti romantici hanno ispirato.
Martino Barbieri crea un personaggio dagli echi celtici mischiando diversi elementi - magia, fantasy, Highlander, fantascienza - calando il tutto in un'ambientazione contemporanea (con salti nel passato).
La miniserie di Ossian è costituita da un numero zero e da altri 8 numeri (il numero 1 è del giugno 1995). Questa esperienza è stata molto faticosa (oltre a disegnare tutti i numeri ho realizzato anche le copertine - non la colorazione) ma anche utilissima per la mia evoluzione come disegnatrice: da sempre autodidatta, l'incontro con Toninelli è stato indispensabile per la mia professionalità. Il mio segno rimaneva ancora acerbo, ma avevo una predisposizione alla "narratività" e soprattutto ero affidabile nelle consegne - qualità indispensabile per lavorare nel fumetto seriale.
Terminata l'esperienza con Ossian il buon Toninelli mi spinse, me riluttante, ad andare a bussare alla porta della redazione di Antonio Serra - era l'epoca della creazione della testata dedicata a Legs Weaver. Ricordo che Serra mi accolse con un "finalmente, mi chiedevo quando ti saresti presentata per provare con noi...", spiegandomi poi che aveva notato Ossian e il mio lavoro, e che immaginava sarei andata lì a propormi - oltretutto lui cercava proprio delle disegnatrici (allora abbastanza rare) per caratterizzare in senso "femminile" la testata (qualsiasi cosa voglia dire :)...).
Ossian dunque è stato un passaggio fondamentale per la mia "carriera", e nonostante le molte pecche di quel lavoro ci sono molto affezionata...

Nei disegni a matita qui postati ci sono Ossian (che è sostanzialmente un mago) e poi Bryan (il nipote) e Mac, una specie di amico-collaboratore.
Qui sul mio sito sono presenti una copertina, una tavola, e un disegno.

5 commenti:

  1. All'epoca dovevo essere troppo distratto! non conoscevo nessuno dei fumetti da te descritti e Sprayliz l'ho scoperta l'hanno scorso grazie alle Edizioni BD. Probabilmente, se a quel tempo ci fosse stato il tam-tam di internet, alcune serie avrebbero potuto godere di miglior successo.

    Quanto tempo ti porta via lo studio di un nuovo personaggio?

    RispondiElimina
  2. Dipende, se è un nuovo personaggio tipo Ossian - che è del tutto originale - qualche giorno, forse di più se non si "azzecca" presto la fisionomia giusta. Tieni conto che c'è da parlare con lo sceneggiatore che ha creato il personaggio, il curatore della testata o l'editore - insomma, dipende da tante cose.
    Se chi crea il personaggio ha ben in mente il riferimento grafico allora i tempi si accorciano.
    Invece se si tratta di creare un personaggio all'interno di una serie può bastare un pomeriggio, un giorno di lavoro - più eventuali modifiche e aggiustamenti; di solito lo sceneggiatore sa bene come vuole rappresentare il nuovo personaggio e lo comunica al meglio al disegnatore!

    RispondiElimina
  3. Grazie della risposta; e a proposito di fisionomia... atipico un mago così "ipertrofico"!

    RispondiElimina
  4. Toninelli e Serra sono due Miti...

    RispondiElimina
  5. Ossian!!!
    Me lo ricordo eccome!!!
    Seguii tutti quegli sfortunati pocket, peccato non abbiano funzionato. Sono molto affezionato a quel fornmato...
    (A.L.)

    RispondiElimina